Facebook Pixel
Milano 17-apr
0 0,00%
Nasdaq 17-apr
17.493,62 -1,24%
Dow Jones 17-apr
37.753,31 -0,12%
Londra 17-apr
7.847,99 +0,35%
Francoforte 17-apr
17.770,02 +0,02%

Generali, Donnet: più resilienti e meno esposti a mercati, mix efficiente tra M&A e buyback

Assicurazioni, Finanza
Generali, Donnet: più resilienti e meno esposti a mercati, mix efficiente tra M&A e buyback
(Teleborsa) - "Con 11 mesi rimanenti prima della fine del nostro piano, siamo sulla buona strada per raggiungere tutti i principali target finanziari. I recenti risultati hanno mostrato che Generali ha una posizione molto solida ed è oggi un gruppo assicurativo e dell'asset manager profittevole e diversificato". Lo ha affermato Philippe Donnet, Group CEO di Generali, durante l'Investor Day presso la Torre Generali a Milano.

"Lo scenario macroeconomico è molto differente da quando il piano è stato concepito", ma "siamo stati capaci rimasti sani anche in un ambiente complesso", ha aggiunto, spiegato che la compagnia ha "migliorato la posizione di mercato nei mercati core in cui vogliamo operare" e sottolineando "la crescita redditizia continua nelle linee di business Protezione, Salute e Infortuni".

Il CEO ha spiegato che l'acquisizione di Liberty Seguros ha "rafforzato la leadership assicurativa in Europa", mentre l'acquisizione di Conning è stata fatta "per accelerare la strategia di asset management e migliorare l'offerta nel campo degli investimenti".

"Generali ha trasformato il suo balance sheet negli ultimi anni, e ha ora una forte posizione di liquidità e di capitale, con ridotta sensibilità al mercato", ha detto Donnet.

"Grazie al raggiungimento dei target e alle acquisizioni disciplinate, Generali è oggi più resiliente e meno esposta ai mercati dei capitali - ha affermato - Abbiamo un migliore mix di prodotti e geografico, e ora seguiremo un mix efficiente tra M&A e buyback, su base annuale, per creare valore per gli azionisti. Questo è il motivo per cui alla prossima assemblea chiederemo di approvare un piano di riacquisto azioni da 500 milioni di euro".

Secondo il CEO, "il gruppo è nella sua forma migliore di sempre". Alla fine del suo intervento ha ricordato che il prossimo piano sarà presentato all'inizio del prossimo anno e beneficerà dall'esperienza di Giulio Terzariol, nuovo CEO Insurance. "Il suo ingresso in società è anche un chiaro segnale di come Generali riesca ad attrarre talenti, un fattore chiave nella nostra industria", ha evidenziato.
Condividi
```