Facebook Pixel
Milano 17-apr
33.632,71 0,00%
Nasdaq 17-apr
17.493,62 -1,24%
Dow Jones 17-apr
37.753,31 -0,12%
Londra 17-apr
7.847,99 0,00%
Francoforte 17-apr
17.770,02 0,00%

Pensioni, la proposta Anief: anticipo pensionistico per chi lavora a scuola sottoposto a burnout

Economia
Pensioni, la proposta Anief: anticipo pensionistico per chi lavora a scuola sottoposto a burnout
(Teleborsa) - Portare la fiscalità tributaria al 9%, ovvero alla media dell’Unione europea, ma senza costo Irpef: questo produrrebbe un incremento del 40% la spesa sociale, quindi anche per la previdenza, e a beneficiarne sarebbe pure l’incidenza sul PIL che scenderebbe dal 16% al 12%. A sostenerlo è il sindacato autonomo Anief, che chiede interventi ad hoc per l’uscita anticipata dal lavoro per i dipendenti della scuola, particolarmente sottoposti al burnout, attraverso una disposizione legislativa che preveda finalmente una deroga per il settore.

“L’inclusione delle professionalità scolastiche tra quelle gravose e che meritano l’anticipo pensionistico senza penalizzazione – spiega Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – rappresenta un passaggio imprescindibile verso il risollevamento dell’istruzione italiana, perché, oltre che un’equa risposta al problema delle malattie professionali crescenti tra chi insegna e opera a scuola, su cui pesa tanto l’imbarazzante silenzio di chi amministra e governa il comparto, permetterebbe un ringiovanimento della categoria, oggi tra le più vecchie al mondo. Con accorgimenti fiscali e finanziamenti mirati – conclude Pacifico – si raggiungerebbero risultati rilevanti per i lavoratori e indirettamente per tutto il Paese”.
Condividi
```