Facebook Pixel
Milano 16:09
34.513,5 +0,15%
Nasdaq 16:09
18.798,75 +0,50%
Dow Jones 16:09
39.442,61 -0,58%
Londra 16:09
8.348,55 -0,26%
Francoforte 16:09
18.667,95 -0,07%

II 64,1% degli italiani ritiene di avere informazioni scarse, generiche o nulle riguardo al concetto di Smart Building

Economia
II 64,1% degli italiani ritiene di avere informazioni scarse, generiche o nulle riguardo al concetto di Smart Building
(Teleborsa) - Per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile fissati dall’Unione Europea e favorire il percorso di decarbonizzazione del Paese, è necessario aumentare gli investimenti sulla riconversione e sul rinnovamento degli edifici. Secondo le analisi della Community Smart Building, iniziativa avviata nel 2022 da The European House – Ambrosetti insieme alle più importanti imprese di questa filiera, la conversione degli edifici in ottica smart consentirebbe di abilitare una riduzione del 20-24% dei consumi energetici e del 4-5% di quelli idrici.

Oggi in Italia questa opportunità è frenata da una scarsa conoscenza del concetto di Smart Building e dalla percezione dei cittadini sulla presenza di diversi ostacoli alla riconversione smart del patrimonio immobiliare nazionale. Il 64,1% degli italiani ritiene di avere informazioni scarse, generiche o nulle riguardo al concetto di Smart Building. Oltre 1/4 dei cittadini ha la percezione di costi elevati delle tecnologie e degli interventi (26,9%) e lamenta difficoltà di accesso agli incentivi (20,3%). Una situazione che evidenzia la necessità per Istituzioni e aziende di favorire una maggiore consapevolezza sul tema per sostenere così la transizione ecologica del Paese.

Condividi
```