Facebook Pixel
Milano 17:35
33.315,68 +1,24%
Nasdaq 20:44
19.894,01 -0,04%
Dow Jones 20:44
38.802,08 +0,06%
Londra 17:35
8.191,29 +0,60%
Francoforte 17:35
18.131,97 +0,35%

Ex Ilva: in arrivo amministrazione straordinaria e commissari

Urso " Si prevede una gara nel minor tempo possibile"

Economia
Ex Ilva: in arrivo amministrazione straordinaria e commissari
(Teleborsa) - Il futuro delle Acciaierie d'Italia è stato definito: l'amministrazione straordinaria richiesta da Invitalia sarà annunciata nei prossimi giorni, con la selezione dei commissari potenzialmente in discussione già durante la riunione del Consiglio dei Ministri di mercoledì. Questo riassume gli esiti dei due incontri sull'ex Ilva che hanno coinvolto prima le parti dell'indotto e successivamente i sindacati presso Palazzo Chigi. Si sono svolti nella Sala Monumentale della Presidenza del Consiglio, due distinti incontri tra il Governo e i rappresentanti dell’indotto e le organizzazioni sindacali sull'ex Ilva di Taranto. Nel corso della prima riunione, il Governo ha informato le imprese dell’indotto sugli ultimi sviluppi della procedura in corso per salvaguardare la continuità produttiva dell’azienda. In particolare, l’Esecutivo ha illustrato i provvedimenti già adottati per la tutela dei lavoratori e delle aziende dell’indotto e ha annunciato l’intenzione di mettere in campo un ammortizzatore sociale unico. Il Governo ha, inoltre, ha aggiornato sull’istanza per la richiesta di amministrazione straordinaria di Acciaierie d’Italia Spa (AdI) avanzata al Mimit da Invitalia Spa, socio pubblico di AdI, con l’obiettivo della continuità e del rilancio produttivo degli impianti. Il Governo ha riferito che a giorni saranno nominati i commissari straordinari, assicurando che la scelta ricadrà su figure che abbiano una professionalità e una competenza specifica nel settore siderurgico e una conoscenza diretta degli impianti. I rappresentanti dell’indotto hanno avanzato alcune proposte con richieste di sostegno alle aziende, ricevendo dal Governo rassicurazioni che saranno sottoposte a verifica. L’Esecutivo ha, inoltre, confermato che il tavolo di confronto rimarrà attivo fino alla conclusione della vicenda dell’ex Ilva.

Nel corso del tavolo con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, fa sapere una nota di Palazzo Chigi, sono stati illustrati dal governo i provvedimenti presi a tutela dei lavoratori a partire dalla cassa integrazione già garantita per tutto il 2024. E il Governo ha informato che il decreto legge "Disposizioni urgenti a tutela dell’indotto delle grandi imprese in stato di insolvenza ammesse alla procedura di amministrazione straordinaria", in fase di conversione in Parlamento, è suscettibile di ulteriori miglioramenti per garantire la continuità produttiva e aziendale dell’ex Ilva.

"Si va in amministrazione straordinaria e nei prossimi giorni saranno nominati i commissari". Lo ha detto, uscendo dall'incontro con il governo, il rappresentante di Confindustria Taranto, Pasquale Di Napoli, presidente della sezione Metalmecanica territoriale, sottolineando che è stato spiegato che la procedura di amministrazione straordinaria prevale su quella del concordato preventivo avviata da Acciaierie d'Italia.

"Si partirà da un commissario e, per quanta riguarda le caratteristiche che dovrà avere, dovrà essere una persona che conosce bene l’azienda e abbia competenze nel settore siderurgico per rilanciare subito l’azienda". Lo avrebbe detto, secondo quanto riferiscono fonti sindacali presenti all’incontro, il ministro delle Imprese Adolfo Urso nel corso del tavolo sull’ex Ilva. Il ministro avrebbe anche spiegato che la "procedura di amministrazione straordinaria prevale su ogni altra procedura ed è quella che sarà realizzata nelle prossime ore". E avrebbe aggiunto che per l’ex Ilva si prevede "una gara nel minor tempo possibile perché già si sono affacciati numerosi investitori italiani e stranieri".






Condividi
```