Facebook Pixel
Milano 15:57
34.399 -0,53%
Nasdaq 15:57
20.415 +0,41%
Dow Jones 15:57
40.141 +0,35%
Londra 15:57
8.182 -0,86%
Francoforte 15:57
18.615 -0,71%

La digitalizzazione per aiutare la decarbonizzazione nel mondo del real estate

Economia
La digitalizzazione per aiutare la decarbonizzazione nel mondo del real estate
(Teleborsa) - "Tema della digitalizzazione nel processo di decarbonizzazione del real estate. Sono sicuramente due elementi di un paradigma che non possono essere differiti. Noi in JLL crediamo e investiamo fortemente in questo connubio, laddove ogni processo di digitalizzazione deve essere in qualche modo supportato dall'elemento digital, un elemento che in qualche modo diventa trainante per qualsiasi intervento di efficientamento". Così Simona D'Oca, Head of Sustainability, durante l'evento di REbuild che si è svolto questa settimana a Riva del Garda.


"Crea una baseline, crea la possibilità di dare una risposta dell'ex ante e dell'ex post, quindi generare anche dei valori certi di miglioramento dell'efficienza energetica, degli elementi anche a supporto non soltanto del pilastro E dell'ESG, ma anche del pilastro social e di governance, quindi per un aumento del comfort e del benessere degli utenti. Quindi sicuramente un elemento preponderante, travolgente, che entrerà a far parte del paradigma di decarbonizzazione sempre di più, parallelamente a una sempre maggiore consapevolezza di poi come questa tecnologia digitale viene utilizzata e viene integrata", ha aggiunto.

"In questo connubio digitalizzazione-decarbonizzazione possiamo inserire poi tutti gli elementi che vanno a supporto dell'efficientamento dei sistemi di condizionamento, di rinfrescamento, ma anche elementi funzionali alla vivibilità e al benessere degli spazi – ha proseguito –. Faccio riferimento ad esempio ai sistemi integrati per il controllo del comfort, piuttosto che a sistemi di gestione degli spazi e al controllo di sistemi impiantistici, in base ad esempio all'occupazione. Sempre maggiormente vediamo come l'ambiente digitale è un ambiente a supporto degli utenti ed è anche un ambiente che viene sempre maggiormente richiesto dagli occupiers, che quindi creano in qualche modo anche una domanda per spazi sempre più altamente funzionali e altamente tecnologici".

"L'intelligenza artificiale – ha concluso D'Oca –, anche secondo una ricerca nostra interna di JLL, che è un outlook sulla penetrazione della tecnologia nel settore real estate, rimane la tecnologia numero uno. È la tecnologia che maggiormente crea delle opportunità sfidanti, ma sicuramente con il maggiore risultato atteso. È una tecnologia che riuscirà a mettere insieme il flusso di dati che già esiste in gran parte negli edifici, ma che in qualche modo deve essere valorizzato, sintetizzato e riproposto secondo delle logiche di intelligenza aumentata. Sicuramente l'AI, l'artificial intelligence, rimane tra le tecnologie più promettenti per il supporto della decarbonizzazione attraverso la digitalizzazione".
Condividi
```