Facebook Pixel
Milano 17:35
34.529 +0,43%
Nasdaq 18:10
19.634 -0,83%
Dow Jones 18:10
40.925 -0,66%
Londra 17:35
8.205 +0,21%
Francoforte 17:35
18.355 -0,45%

BCE, Villeroy non esclude un secondo taglio dei tassi a luglio

Finanza
BCE, Villeroy non esclude un secondo taglio dei tassi a luglio
(Teleborsa) - "A meno che non ci siano sorprese, il primo taglio dei tassi di interesse a giugno è una cosa fatta, ma dopo abbiamo diversi gradi di libertà. Ci sono opinioni diverse nel Consiglio della BCE su quanto velocemente dovrebbe seguire il secondo taglio dei tassi di interesse". Lo ha affermato Francois Villeroy de Galhau, governatore della Banca di Francia e membro del consiglio direttivo della BCE, in un'intervista a Boersen-Zeitung.

"A volte leggo che dovremmo tagliare i tassi di interesse solo una volta al trimestre, quando sono disponibili le nuove previsioni della BCE, e quindi escludere luglio", ha spiegato il banchiere centrale, sottolineando di non apprezzare molto questo approccio: "Non sto dicendo che dovremmo impegnarci fino a luglio, ma dovremmo mantenere la nostra libertà per quanto riguarda i tempi e il ritmo".

Nel complesso, allo stato attuale delle cose, ritiene che le aspettative del mercato sulla futura politica monetaria della BCE siano "non irragionevoli". I mercati finanziari stanno attualmente scontando due o tre tagli dei tassi di interesse di 25 punti base per il 2024.

"Chiedo la massima opzionalità e un "agile gradualismo" dopo il nostro primo taglio di giugno", ha evidenziato.

A una domanda sull'entità dei tagli ai tassi, ha risposto: "A volte sono anche sorpreso di sentire che i primi 50 punti base sarebbero facili e che sarebbe più difficile oltrepassarli. Ebbene, dopo i primi due tagli dei tassi, la nostra politica monetaria rimarrà restrittiva. Stiamo ancora lottando attivamente contro l'inflazione finché non raggiungeremo il tasso neutrale".


Condividi
```