Facebook Pixel
Milano 17:35
33.609,85 -2,18%
Nasdaq 19:27
19.547,87 +0,42%
Dow Jones 19:27
38.582,34 -0,34%
Londra 17:35
8.163,67 -0,63%
Francoforte 17:35
18.265,68 -1,96%

SACE, prima operazione di finanza islamica con IFFCO per sostenere filiera italiana agrifood

Finanza
SACE, prima operazione di finanza islamica con IFFCO per sostenere filiera italiana agrifood
(Teleborsa) - SACE si propone come "apripista" alle imprese e PMI italiane della filiera dell’agrifood, al fianco di IFFCO, gruppo internazionale basato negli Emirati Arabi ed attivo nel settore food & beverage, nell’ambito del programma SACE Push Strategy, volto ad aprire nuove rotte per l'export italiano in Paesi strategici e rafforzare il posizionamento delle imprese italiane nelle catene di fornitura globali.

IFFCO è una realtà internazionale che produce e commercializza un’ampia gamma di prodotti e servizi alimentari, gestendo oltre 95 stabilimenti in 50 paesi nei 5 Continenti, impiegando 15mila addetti e contando su un portafoglio globale di oltre 80 brand.

Per la prima volta a livello globale, SACE ha garantito un finanziamento erogato da HSBC, nel rispetto del principi della finanza islamica (Commodity Murabaha), con l'obiettivo di massimizzare le opportunità di business per le imprese italiane dell’agri-food e rafforzare le opportunità di export per tutta la supply chain. Va ricordato che la filiera comprende circa 1,2 milioni di imprese, di cui 53mila attive nel settore alimentari&bevande, e contribuisce da sola al 10% dell’export nazionale, pari a 64,4 miliardi di euro nel 2023.

Michal Ron, Chief International Officer di SACE, ha affermaot che questa è la "prima operazione di Push Strategy strutturata secondo i principi della Finanza Islamica, destinata ad aprire mercati in Medio Oriente e altre aree geografiche, con impatti positivi per l’export italiano".

Ram Ramanathan, Group Director e Group CFO di IFFCO, ha voluto ringraziare SBC e SACE "per avere contribuito insieme allo sviluppo di una operazione di finanza islamica, la prima a livello globale, nell’ambito del programma Push di SACE, che testimonia la partnership, l’ingegno e l’impegno delle nostre tre realtà". "Abbiamo progettato in modo creativo una struttura finanziaria lavorando attorno a parametri complessi per sincronizzare le clausole ECA e adattarle a una struttura islamica per fornire una soluzione innovativa rispetto all'offerta convenzionale", ha spiegato Samir Nayak, Director e Group Treasury IFFCO.

Alexei Rybakov, Head of Export Finance MENAT di HSBC, ha sottolineato che "questa operazione segna un ulteriore sviluppo nelle strutture conformi alla Shariah. Transazioni transfrontaliere innovative come questa stanno accelerando il commercio e gli investimenti tra Europa e Medio Oriente" iamento.
Condividi
```