Facebook Pixel
Milano 9:56
34.577 -0,11%
Nasdaq 22-lug
19.823 +1,54%
Dow Jones 22-lug
40.415 +0,32%
Londra 9:56
8.160 -0,48%
18.480 +0,40%

Sparkle attiva nuovo PoP a Roma presso l’Hyper Cloud Data Center di Aruba

Economia, Telecomunicazioni
Sparkle attiva nuovo PoP a Roma presso l’Hyper Cloud Data Center di Aruba
(Teleborsa) - Sparkle, operatore di rete internazionale, e Aruba, provider italiano di servizi cloud, data center, e servizi di rete, annunciano l’attivazione del nuovo Punto di Presenza (PoP) presso l’Hyper Cloud Data Center di Aruba, il più grande data center campus a Roma di prossima inaugurazione.

L’accordo tra Aruba e Sparkle rafforza Roma come hub di connettività globale tra l'Europa, l'Africa, il Medio Oriente e l'Asia grazie al collegamento con BlueMed, il nuovo cavo di Sparkle che aumenta la connettività nel bacino del Mediterraneo collegando vari Paesi – tra cui Francia, Grecia, Israele e Italia con approdi a Roma, Genova, Palermo e Golfo Aranci.

BlueMed è parte integrante del progetto Blue & Raman Submarine Cable Systems, in partnership con Google e altri operatori, nuova infrastruttura digitale tra Europa, Africa, Medio Oriente e Asia con estensione fino all’India, tra i primi progetti in realizzazione sul corridoio IMEC (India-Middle East-Europe Economic Corridor) istituito nel G20 del settembre 2023.

Il nuovo PoP di Sparkle è stato attivato presso l’Hyper Cloud Data Center (IT4) di Aruba, nel campus tecnologico situato presso il Tecnopolo Tiburtino, un distretto in cui operano oltre 150 aziende, dall’aerospazio all’ICT, in un ambiente progettato anche per sostenere la crescita e lo sviluppo di nuove imprese e startup. Il data center campus si estende in un’area di 74.000 metriquadri e a pieno regime comprenderà cinque data center indipendenti per un totale di 30 MW di potenza IT.

"Con l’attivazione del nuovo PoP integrato con BlueMed, intendiamo rispondere alle esigenze di aziende e operatori che necessitano di grandi capacità di interconnessione internazionale" ha dichiarato Enrico Bagnasco, amministratore delegato di Sparkle, agigungendo "avviciniamo Roma ai maggiori punti di scambio della connettività mondiale grazie a un percorso unico e a bassa latenza verso Marsiglia e Palermo, integrato con i principali cavi sottomarini che attraversano il Mediterraneo e le altre destinazioni della rete globale di Sparkle".

Stefano Cecconi, Amministratore Delegato di Aruba ha commentato, ha spiegato "condividiamo con Sparkle l’obiettivo di servire al meglio aziende ed operatori che hanno necessità di grandi capacità, non solo di connettività ma anche di spazio e potenza all’interno di Data Center allo stato dell’arte e che siano sufficientemente grandi per supportare anche i piani di crescita più importanti".

Il nuovo PoP - che già ospita importanti player internazionali - si aggiunge ai quattro attuali punti di presenza a Roma aumentando la capillarità dell’anello metropolitano, sistema protetto e ridondante completamente integrato con la rete IP globale Tier-1 Seabone di Sparkle.
Condividi
```