Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 15 Novembre 2018, ore 01.57
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Festa della Musica, Stefanoni (Carrefour): "Grande esperienza e tanto entusiasmo per iniziativa"

Cultura, Economia ·
(Teleborsa) - Il 21 giugno si celebra la Festa della Musica. Sono ormai diversi anni che la catena Carrefour aderisce a questa iniziativa. In occasione della conferenza stampa per la presentazione dell'evento, teleborsa ha intervistato Michele Stefanoni, Direttore market diretti Carrefour, chiedendo qual è la ratio di questa partecipazione.

"Sono 3 anni che Carrefour partecipa a questa iniziativa e lo fa con grande entusiasmo", ha affermato il manager, spiegando che la società "è convinta che avvicinarsi al territorio sia la principale leva per avvicinare i clienti".

"La festa della musica è un'esperienza unica. Dona ai nostri punti vendita un'atmosfera che solo la musica può regalare e dona ai nostri clienti una sensazione di stupore perché sicuramente sono dei palchi atipici, non ci si aspetta di trovare delle Band o degli eventi musicali in un supermercato", ha aggiunto.

"Quindi è un grande entusiasmo grande spinta e tutti i nostri collaboratori sono felici di partecipare a quest'iniziativa, tanto che alcune delle band saranno proprio formate dai nostri collaboratori".



Tanto per citarne alcuni, quali sono i principali eventi?

"Abbiamo eventi concentrati sulle grandi città, ma non solo, anche nei paesi rurali", ha risposto Masini, citando a titolo esemplificativo gli eventi a Roma, Torino, Napoli e Milano, le più ricche di eventi.

Negli anni scorsi cosa avete ottenuto con la customers experience?

"Grande soddisfazione, i clienti erano entusiasti, numerosi i tweet e non si contavano i commenti positivi su Facebook, quindi è proprio l'effetto "Wow" del cliente, il coinvolgimento del cliente, ma abbiamo avuto anche esperienze in cui il cliente ha partecipato quasi come fosse un grande karaoke", ha spiegato, concludendo "è stato veramente una bella bella esperienza".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.