Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 23 Giugno 2018, ore 12.18
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Forex, l'euro crolla sotto 1,18 dollari. Effetto BCE

Il Quantitative easing si dimezza a 15 miliardi da ottobre e termina a dicembre. Tassi fermi per un anno

Finanza ·
(Teleborsa) - Euro in netto calo nei confronti del biglietto verde, scende sotto quota 1,18 dollari, dopo che la Banca centrale europea ha aperto una nuova fase della politica monetaria: fine del quantitative easing a dicembre e tassi fermi almeno fino all’estate del 2019.

Il cross eur/usd viaggia ora a 1,1737 dollari. Prima degli annunci l'euro fluttuava al di sopra di 1,18 dollari.

In linea con le aspettative di mercato e degli analisti, il FOMC della Fed ha deciso, invece, la vigilia di aumentare il costo del denaro di un quarto di punto, portando il tasso di riferimento sui Fed Fund a 1,75%-2%. Si tratta della seconda stretta, quest'anno, una decisione adottata all'unanimità. La banca centrale americana vede altri due rialzi nel 2018, per un totale di quattro nel corso dell'anno e tre rialzi nel 2019.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.