Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Domenica 19 Agosto 2018, ore 21.12
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Seattle, meccanico di terra ruba aereo di linea vuoto e precipita su un'isola

L'aereo era un bimotore Turb Prop Bombardier Q400 di Alaska Airlines in sosta sull'aeroporto Seattle-Tacoma. Inseguito da caccia F15 dell'USAF

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - Un insolito "ladro" con intenzioni suicide, come confermato da un portavoce del dipartimento dello sceriffo della Pierce Country dello Stato dell'Oregon poi morto nello schianto a terra dell'aereo fermo a terra in aeroporto vuoto di cui si era impadronito L'allarme è scattato non appena dalla Torre di controllo dell'aeroporto internazionale di Seattle-Tacoma si sono accorti del movimento non autorizzato di un bimotore Bombardier "Horizon Air Q400" di Alaska Airlines fermo sulla pista in vista per essere utilizzato su un volo in programma più tardi.

L'aereo si è diretto velocemente verso la testata pista senza comunicare via radio alcunché, decollando verso la città. L'allarme, immediato, ha fatto disporre l'interruzione di tutte le attività aeroportuali con la chiusura dello spazio aereo della zona. Contemporaneamente si sono alzati in volo due caccia F15 da una base di Portland, mettendosi all'inseguimento del "fuggitivo".

Durante il volo sembra che il "ladro" abbia scambiato alcune battute con i controllori della Torre di controllo, che gli indicavano una vicina pista su cui atterrare. Ma l'uomo non ha ascoltato i ripetuti inviti, rispondendo scherzosamente che "stava per finire in prigione". Dopo poco, con i caccia alle spalle, il bimotore di Alaska Airlines si è schiantato a terra sull'isola di Ketron, non prima di essersi "esibito" in pericolose evoluzioni in aria a beneficio dei numerosi turisti che riprendevano lo "strano volo" con i rispettivi telefonini.



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.