Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Domenica 24 Marzo 2019, ore 03.54
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

TAV, Coppola replica a Toninelli: spiegate ragioni disaccordo in due note

Intanto il ministro Danilo Toninelli annuncia che a breve arriverà il decreto sblocca cantieri

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - E' scontro sulla TAV, nelle ultime ore soprattutto tra il professor Coppola e il Ministro dei Trasporti Toninelli.

Pierluigi Coppola, unico componente del gruppo di lavoro sulla Torino-Lione a non essere contrario all'opera, ha voluto precisare qual'è stato il suo contributo all'analisi costi-benefici sulla TAV, dopo le accuse del ministro dei Trasporti di una partecipazione marginale ai lavori del gruppo. "Coppola? Il bravissimo ingegner Coppola non faceva parte del gruppo di lavoro - aveva dichiarato il titolare del dicastero di Piazzale di Porta Pia - . Ha dato un suo contributo con un appuntino di tre pagine. L'analisi costi-benefici ufficiale è una sola ed è quella di Ponti".

Coppola in sua difesa ha dichiarato di "aver preso parte ai lavori di questo gruppo di lavoro ma non alla redazione del documento finale, pubblicato sul sito del Ministero, poiché ero in disaccordo con la metodologia adottata a maggioranza. Ho manifestato le ragioni del mio disaccordo in diversi scambi email con il gruppo di lavoro, e, in presenza, negli incontri organizzati presso la Struttura tecnica di missione, allargati alla segreteria tecnica del Ministro", ha spiegato il professore che non ha firmato l'analisi costi-benefici del nuovo collegamento ferroviario Torino-Lione.

Intanto il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli annuncia che a breve arriverà il decreto sblocca cantieri. "Chi dice che siamo contro le infrastrutture dice una falsità totale. Ho incontrato i vertici di Ance, l'associazione dei costruttori edili, che sono ben felici di aver sentito da me che nelle prossime settimane faremo un decreto sblocca cantieri che semplifica le norme del codice degli appalti fatte dal precedente governo, un disastro che ha bloccato i cantieri. Anche semplificare le procedure degli appalti è una grande opera. Il decreto anticiperà la legge delega - ha spiegato Toninelli - che riformerà l'intero codice degli appalti perché vogliamo rilanciare l'economia. Questo è un governo che è a favore delle grandi opere necessarie e utili".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.