Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 21 Agosto 2019, ore 13.08
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Crisi Governo, Salvini pensa a maxi-rimpasto. Di Maio: "Frittata è fatta"

"Saremo al fianco di Giuseppe Conte in aula per sostenerlo contro la sfiducia della Lega. Li aspettiamo al varco!" scrive il leader pentastellato su Facebook

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - Frasi pronunciate a mezza bocca, segnali distensivi dopo l'atto di forza con la mozione di sfiducia al Premier Conte: mentre la sceneggiatura della "crisi di mezza estate" è ancora tutta da scrivere, Matteo Salvini prova a ricucire. Luigi Di Maio - che nel copione veste i panni dell'"innamorato sedotto e abbondonato" - per ora non ne vuole sapere.

SALVINI: "O C'E' GOVERNO DEL SI' O ELEZIONI" - "La mozione di sfiducia resta", ha detto il Ministro dell'Interno nella giornata di Ferragosto parlando con i giornalisti. Però, "il mio telefono è sempre acceso". E pure: "Sono l’uomo più paziente del mondo". Poi addirittura indica la via: "Di no un Governo muore, abbiamo bisogno di sì. Se qualcuno dice sì, allora ragioniamo. O c’è un governo del sì, con ministri del sì… o l’unica via sono le elezioni”.

Per molti un escamotage dialettico, appena accennato, per buttare nel tritacarne delle dichiarazioni anche la proposta di un maxi-rimpasto e sondare il terreno.

Dal capo politico dei 5Stelle però arriva una risposta dura che sembra tagliare le gambe a qualsiasi ipotesi di riavvicinamento.

Salvini "ora è pentito, ma ormai la frittata è fatta", scrive Di Maio su Facebook. "Ha fatto tutto da solo, per tornare dopo nemmeno 24 ore nelle braccia di Berlusconi. Ognuno è artefice del proprio destino. Buona fortuna!".

Poi difende il Premier e lancia il guanto di sfida: "Il 20 agosto noi Ministri del Movimento 5 Stelle saremo al fianco di Giuseppe Conte in aula per sostenerlo contro la sfiducia della Lega. Li aspettiamo al varco!" conclude Di Maio.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.