Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 23 Ottobre 2019, ore 16.23
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

ADR porta al TTG di Rimini il "sistema Roma per la Cina"

Il tema sarà al centro del convegno di domani alle 10.30 nella Main Arena. Al tavolo: Aeroporti di Roma, Convention Bureau Roma e Lazio e Enit e il colosso del turismo cinese Ctrip

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - Aeroporti di Roma, Official Airport Partner del TTG Travel Experience di Rimini , e Convention Bureau Roma e Lazio portano il "sistema Roma per la Cina" all'attenzione della fiera dedicata agli operatori del turismo in Italia. Il tema sarà, infatti, al centro del convegno di domani, 10 ottobre, alle 10.30 nella Main Arena- Hall Sud della Fiera. Al tavolo, insieme ad ADR e Convention Bureau Roma e Lazio, anche Enit e il tour operator on-line cinese Ctrip. In serata, cena di gala con 50 buyer cinesi volta a presentare l'offerta fortemente personalizzata che il sistema romano è in grado di proporre al mercato cinese.

A margine del convegno, inoltre, avverrà la firma di un importante accordo con Ctrip he dà concretezza al Memorandum of Understanding firmato lo scorso marzo durante la visita in Italia del Presidente cinese. Un accordo del quale Fausto Palombelli, Chief Commercial Officer di ADR, si è detto "davvero orgoglioso" in quanto è volto a rendere "ancora più stretto il legame tra la Cina e il Leonardo da Vinci, il più importante aeroporto d'Italia, premiato dall'ACI (Airports Council International Europe) nel 2019, per il secondo anno consecutivo, come Best Airport in Europe".

Attualmente – come sottolinea Palombelli – "hanno raggiunto quota dodici le città della Greater China direttamente collegate, grazie a sette compagnie aeree, con l'aeroporto di Fiumicino e quest'anno stiamo registrando un vero e proprio boom di passeggeri da e per la Greater Cina tanto che nei recenti mesi estivi abbiamo avuto una crescita di passeggeri del 30% rispetto ai medesimi mesi dello scorso anno e contiamo di superare entro la fine del 2019 la soglia dei 900 mila passeggeri".

"Aver avviato negli scorsi anni un dialogo coeso con questo nuovo mercato ci mette in una posizione privilegiata, ed ora che ADR ha moltiplicato ulteriormente le rotte verso la Cina, possiamo ambire alla diversificazione dell'offerta – ha affermato il vice presidente del Convention Bureau Roma e Lazio, Stefano Fiori – perché la segmentazione in atto nel mercato cinese ci pone di fronte ad un turista nuovo, che apprezza il Made in Italy e che si affaccia, oltre che al lusso, alla meeting industry".

Il 2020 sarà l'anno Cina-Italia dedicato a cultura e turismo e Aeroporti di Roma e Convention Bureau Roma e Lazio fanno sapere che saranno di nuovo insieme in una missione internazionale volta a rafforzare gli accordi intrapresi e avviarne di nuovi.













Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.