Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 12 Dicembre 2019, ore 17.50
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Brexit, stretta sui turisti. Londra si blinda

Il primo ministro britannico Boris Johnson pensa a visti in "stile USA"

Economia ·
(Teleborsa) - Visto e passaporto elettronico. In caso di vittoria dei conservatori e, di conseguenza dell'uscita dall'UE, per andare nel Regno Unito sarà obbligatorio chiedere un'autorizzazione.

I turisti dovranno sottoporsi ad un sistema elettronico di controllo degli ingressi, simile all'Esta in vigore per i visti di accesso negli Stati Uniti, anche per poter entrare in Gran Bretagna. Non sono esclusi i cittadini dei Paesi UE, dopo la Brexit e il successivo periodo di transizione nel rispetto dello status quo previsto per ora fino al 31 dicembre 2020.

Nelle prossime ore, dunque, secondo quanto annunciato dal Segretario di Stato per gli affari interni del Regno Unito Priti Patel, il primo ministro britannico, Boris Johnson, illustrerà il piano sulle nuove norme che riguarderanno i turisti intenzionati a fare tappa nel Regno Unito dopo un eventuale avvio della Brexit.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.