Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 7 Aprile 2020, ore 16.52
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Di Maio: MES non risolve crisi

Serve un'altra soluzione, dice il Ministro degli Esteri

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - "Condivido quanto detto da Crimi. Certi strumenti sono stati già utilizzati dopo la crisi dei mutui subprime e hanno dimostrato di non funzionare, cioè di non garantire serenità ed eguaglianza ai cittadini. Serve un'altra soluzione". E' quanto ha affermato il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio in un'intervista al Fatto Quotidiano, a proposito dell'eventuale ricorso al MES, il fondo salva-Stati, per far fronte all'emergenza coronavirus.

I falchi del Nord Europa invocano già la clausola di condizionalità per chi farà ricorso al Mes. "Sono d'accordo anche con il Premier: ha detto chiaramente che una cosa sono i soldi del Mes, soldi nostri, un'altra ciò che li contiene. La crisi economica che seguirà quella sanitaria non verra' superata con i memoranda", commenta Di Maio.

Intanto, nella giornata di ieri l'Ecofin ha confermato lo stop al Patto di Stabilità ed è pronto a "rifocalizzare" il semestre europeo.
Lo ha riferito, con un videomessaggio registrato nel pomeriggio a Bruxelles, il Vicepresidente della Commissione europea responsabile per l'Euro e l'Economia, Valdis Dombrovskis.

"Abbiamo discusso in che modo applicheremo il ciclo di primavera del Semestre europeo per coordinare le nostre politiche economiche e di bilancio, anche in questo periodo di difficoltà. Prima di tutto - ha spiegato Dombrovskis - c'è bisogno di una risposta coordinata livello UE, ma c'è anche il bisogno chiaro di adattare in modo sostanziale il Semestre europeo, alleggerendo i requisiti riguardanti i rapporti presentati dagli Stati membri, per non mettere ulteriormente sotto pressione le pubbliche autorità, e ricentrandoli innanzi tutto sulla risposta all'epidemia di coronavirus e sulle potenziali misure, successivamente, per far ripartire l'economia".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.