Facebook Pixel
Mercoledì 30 Novembre 2022, ore 20.29
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Dl Aiuti bis, il governo corre ai ripari: ritorna il tetto allo stipendio dei manager

Economia ·
(Teleborsa) - Il governo Draghi ha fatto sapere che presenterà un emendamento all'articolo 41 bis del dl Aiuti bis, quello che eliminava il tetto agli stipendi dei manager pubblici "comparso" tra le varie misure messe in campo dal Governo per aiutare famiglie e imprese. Confermato quindi il tetto massimo di 240mila euro per i manager che si dedicheranno alla Pubblica amministrazione. Una norma che, introdotta di recente, aveva ottenuto un largo apprezzamento nell'opinione pubblica.

È salvo quindi il principio secondo il quale anche un grande manager a cui il mercato potrebbe offrire stipendi ben più alti, di fronte a un incarico di Stato debba mettersi al servizio della collettività rinunciando a pretese economiche eccessive.

Il Dl aiuti bis è al momento all'esame della commissione Bilancio della Camera, dopo essere stato approvato in prima lettura al Senato. Domani è atteso in Aula a Montecitorio. Per effetto di questa modifica, una volta approvata, il provvedimento tornerà indietro al Senato in terza lettura, per il via libera definitivo: il decreto va convertito in legge entro l'8 ottobre.






Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.