Facebook Pixel
Milano 17:35
34.467,67 +0,02%
Nasdaq 19:46
18.695,16 -0,05%
Dow Jones 19:46
39.162,56 -1,28%
Londra 17:35
8.339,23 -0,37%
Francoforte 17:35
18.691,32 +0,06%

F2i presenta il Rapporto di Sostenibilità Integrato 2021

Finanza, Sostenibilità
F2i presenta il Rapporto di Sostenibilità Integrato 2021
(Teleborsa) - F2i SGR ha pubblicato il Rapporto di Sostenibilità Integrato 2021 che evidenzia i progressi compiuti in tema di prestazioni ambientali, economiche e sociali da F2i SGR e dalle società del portafoglio dei Fondi in gestione.

Pur in un ontesto di instabilità e incertezza economica, le società del portafoglio dei Fondi F2i hanno svolto un ruolo di primaria importanza per il sistema economico nazionale e per le comunità in cui operano. Il Valore Economico Generato nel 2021 si è attestato a 8,2 miliardi di euro, in crescita di circa il 50% rispetto al 2020, mentre il Valore Economico Distribuito agli stakeholder ha raggiunto i 7,2 miliardi di euro, in aumento di oltre il 60%.

Nel 2021 la SGR si è dotata di una nuova policy ESG, che ha rafforzato la valutazione, in tutte le fasi del processo di investimento, degli aspetti relativi alla sostenibilità, in particolare ampliando l'elenco dei settori esclusi ed indirizzando alcuni investimenti in settori con ricadute positive sulla sostenibilità (come rinnovabili ed economia circolare) e infine valutando i potenziali investimenti anche a valle dei risultati della due diligence ESG.

Notevoli miglioramenti si sono registrati nel coinvolgimento delle partecipate al perseguimento di obiettivi ESG. A seguito del maggior impegno di F2i nella sostenibilità, attualmente sono tre i Fondi F2i che promuovono caratteristiche ambientali e sociali.

Nel corso del 2021, F2i SGR si è confermata attore primario nel settore della transizione energetica, arricchendo il portafoglio con l’acquisizione di Ital Gas Storage, attiva nello stoccaggio di gas naturale. Nel comparto dell’economia circolare, F2i ha acquisito nel corso dell’anno ReLife, società che opera nel settore del riciclo della carta e della plastica.

Sotto il profilo ambientale, le società partecipate da i fondi F2i contribuiscono in modo significativo a ridurre le emissioni di CO2, grazie ai circa 1. 400 Megawatt (MW) di capacità installata per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile (1.000 MW solare, 300 MW di eolico e 70 MW di impianti di produzione di energia da biomassa). Grazie a tali impianti sono stati evitate emissioni per un totale di 1,3 milioni di tonnellate di CO2 equivalente, e le emissioni nette delle società in portafoglio di F2i sono diminuite circa del 25% rispetto al 2020.

Con riferimento agli aspetti sociali, si segnala che l’88% degli oltre 22.000 dipendenti delle aziende partecipate nel 2021 era inquadrato con un contratto a tempo indeterminato, e che le ore di formazione, pari a 14 per dipendente formato, sono aumentate del 28% rispetto al 2020.

Per quanto riguarda la governance, va sottolineato che nel 2021 i Consigli di Amministrazione delle società partecipate risultavano costituiti per il 32% del genere meno rappresentato che, seguendo un trend positivo, ha registrato un aumento del 4% rispetto al 2020.
Condividi
```