Facebook Pixel
Lunedì 30 Gennaio 2023, ore 02.34
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Europa tonica, sale l'attesa per Powell

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Seduta tonica per le borse del Vecchio Continente, che scambiano con un frazionale rialzo, in attesa del discorso del presidente della Fed, Jerome Powell. Il mercato cerca altre indicazioni per capire se la banca centrale americana rallenterà i rialzi dei tassi di interesse.

Sul fronte macroeconomico, osservati speciali sono i dati sull’inflazione di Italia, Francia ed Eurozona, dopo che ieri i prezzi al consumo di Germania e Spagna hanno mostrato segnali di rallentamento. Le aspettative sono di un ridimensionamento del caro vita che potrebbe alimentare le ipotesi di in un rallentamento di passo nei ritocchi all'insù del costo del denaro da parte della BCE.

Sul mercato valutario, lieve aumento per l'Euro / Dollaro USA, che mostra un rialzo dello 0,32%. L'Oro continua gli scambi a 1.762,4 dollari l'oncia, con un aumento dello 0,77%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la sessione in rialzo e avanza a 79,88 dollari per barile.

In deciso rialzo lo spread, che si posiziona a +192 punti base, con un forte incremento di 10 punti base, mentre il BTP con scadenza 10 anni riporta un rendimento del 3,83%.

Tra le principali Borse europee resistente Francoforte, che segna un piccolo aumento dello 0,39%, Londra avanza dello 0,70%, e si muove in modesto rialzo Parigi, evidenziando un incremento dello 0,41%. Sosta sulla parità la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che si attesta a 24.506 punti.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, si muove in territorio positivo Moncler, mostrando un incremento dell'1,83%.

Bilancio positivo per Tenaris, che vanta un progresso dell'1,31%.

Sostanzialmente tonico Unipol, che registra una plusvalenza dell'1,08%.

Guadagno moderato per Unicredit, che avanza dell'1,06%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su A2A, che continua la seduta con -1,85%.

Seduta negativa per ENI, che mostra una perdita dell'1,58%.

Si muove sotto la parità Leonardo, evidenziando un decremento dell'1,31%.

Contrazione moderata per Prysmian, che soffre un calo dell'1,19%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Ferragamo (+3,74%), Ariston Holding (+3,13%), Carel Industries (+2,14%) e Reply (+1,96%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Ascopiave, che ottiene -2,74%.

Sotto pressione IREN, che accusa un calo del 2,19%.

Scivola Juventus, con un netto svantaggio del 2,17%.

In rosso Saras, che evidenzia un deciso ribasso del 2,12%.

Tra i dati macroeconomici rilevanti:

Mercoledì 30/11/2022
01:50 Giappone: Produzione industriale, mensile (atteso -1,5%; preced. -1,7%)
08:45 Francia: PIL, trimestrale (atteso 0,2%; preced. 0,2%)
08:45 Francia: Prezzi produzione, mensile (preced. 1%)
08:45 Francia: Prezzi consumo, annuale (atteso 6,2%; preced. 6,2%)
08:45 Francia: Prezzi consumo, mensile (atteso 0,4%; preced. 1%).
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.