Facebook Pixel
Milano 16:20
34.385 -0,57%
Nasdaq 16:20
20.462 +0,64%
Dow Jones 16:20
40.200 +0,50%
Londra 16:20
8.184 -0,84%
Francoforte 16:20
18.613 -0,72%

Rally di Intesa Sanpaolo, analisti scommettono su revisione target

Finanza
Rally di Intesa Sanpaolo, analisti scommettono su revisione target
(Teleborsa) - Balza in avanti Intesa Sanpaolo che amplia la performance positiva odierna con un incremento del 2,66%, dopo la reazione negativa di venerdì, e con il mercato si concentra sui rendimenti elevati e sul possibile miglioramento delle prospettive. Gli addetti ai lavori vedono, infatti, per la banca guidata da Carlo Messina, risultati molto robusti per l'anno in corso.

Intesa Sanpaolo dovrebbe essere in grado di "realizzare profitti superiori a 6 miliardi di euro nel 2023, contro i 5,5 miliardi di euro della guidance" - spiega Intermonte che ha confermato la raccomandazione "outperform" ed ha alzato il target price a 3,20 euro da 3 euro.

Intesa ha presentato una guidance per l'utile netto 2023 "ben al di sopra" di 5,5 miliardi di euro. La "nostra previsione di utile netto è di 6,7 miliardi di euro. Si tratta di un risultato superiore all'obiettivo del piano aziendale per il 2025, che riteniamo possa essere raggiunto già quest'anno" - sottolineano gli analisti di Bank of America - la cui raccomandazione passa a "buy" da "neutral" con un target price che sale a 3,25 euro da 2,70 euro.

Nei risultati del 2022, Intesa Sanpaolo ha riportato una "robusta serie di risultati, battendo il consenso su quasi tutte le metriche. quasi tutte le metriche", spiega Societe Generale - che conferma il suo giudizio "buy".
Su base settimanale, il trend del titolo è più solido rispetto a quello del FTSE MIB. Al momento, quindi, l'appeal degli investitori è rivolto con più decisione al colosso creditizio rispetto all'indice di riferimento.

Le implicazioni tecniche di medio periodo sono sempre lette in chiave rialzista, mentre sul breve periodo stiamo assistendo ad un indebolimento della spinta rialzista per l'evidente difficoltà a procedere oltre quota 2,482 Euro. Sempre valido il livello di supporto più immediato a controllo della fase attuale visto in area 2,39. Le attese più coerenti propendono per un'estensione del movimento correttivo verso quota 2,333 da manifestarsi in tempi ragionevolmente brevi.
Condividi
```