Facebook Pixel
Milano 14:35
34.482 -0,45%
Nasdaq 23-lug
19.754 0,00%
Dow Jones 23-lug
40.358 0,00%
Londra 14:35
8.164 -0,04%
Francoforte 14:34
18.426 -0,71%

OCSE, inflazione agosto sale al 6,4%

Frena calo prezzi energia

Economia, Macroeconomia
OCSE, inflazione agosto sale al 6,4%
(Teleborsa) - L'inflazione nei Paesi OCSE, misurata dall'indice dei prezzi al consumo, è salita al 6,4% annuo ad agosto dal 5,9% di luglio.

L'inflazione - si legge nel report - è aumentata tra luglio e agosto in 14 paesi dell'OCSE, in particolare in Turchia che evidenzia un forte aumento di circa 10 punti.

L'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico sottolinea che il calo su base annua dei prezzi dell'energia osservato negli ultimi mesi è rallentato in agosto. L'inflazione energetica è aumentata tra luglio e agosto in 25 paesi OCSE, pur rimanendo negativa in 11, tra cui Canada, Francia, Corea e Turchia che hanno registrato incrementi di 10 punti percentuali, con conseguente inflazione energetica positiva in questi paesi.
Quanto all'inflazione alimentare - rileva l'organizzazione - ha continuato a diminuire, ma a un ritmo più lento rispetto ai mesi precedenti, raggiungendo l'8,8% in agosto, dopo il 9,2% di luglio.

L'inflazione core, cioè al netto dei prodotti alimentari ed energetici, è rimasta sostanzialmente stabile, al 6,8% nel mese di agosto.

L'inflazione di agosto ha continuato a rallentare in Italia, raggiungendo il livello più basso da gennaio 2022, mentre è rimasta sostanzialmente stabile in Germania, Giappone e Regno Unito.

Nell'area dell'euro, i prezzi su base annua misurati dall'indice armonizzato sono rimasti sostanzialmente stabile al 5,2% rispetto al 5,3% di luglio.

(Foto: © gilc | 123RF)
Condividi
```