Facebook Pixel
Milano 12-apr
33.764,15 +0,15%
Nasdaq 12-apr
18.003,49 -1,66%
Dow Jones 12-apr
37.983,24 -1,24%
Londra 12-apr
7.995,58 +0,91%
Francoforte 12-apr
17.930,32 -0,13%

Il Decreto Energia non va in Cdm, Unc: "Mercato tutelato sia prorogato senza se e senza ma"

Economia, Energia
Il Decreto Energia non va in Cdm, Unc: "Mercato tutelato sia prorogato senza se e senza ma"
(Teleborsa) - "Attendiamo fiduciosi! Non è una settimana in più o in meno quello che ci preoccupa, ma che il mercato tutelato sia prorogato senza se e senza ma, sia per la luce che per il gas, fino al gennaio 2025. Nelle bozze circolate in questi giorni, infatti, c'era un diverso trattamento ma solo per i clienti vulnerabili, non il rinvio della tutela per tutti". È quanto afferma Marco Vignola, responsabile del settore energia dell'Unione Nazionale Consumatori, commentando la notizia che il decreto Energia non sarà discusso oggi al Cdm e il suo esame sarebbe rinviato alla prossima settimana.



Secondo lo studio dell'associazione, da giugno 2021, ossia prima dei rialzi scattati a partire da luglio, a settembre 2023, la luce del mercato libero in Italia è rincarata del 109,6% contro il 21,3% del tutelato, più di 5 volte tanto, mentre considerando il primo dato utile del gas rilevato dall'Istat, dicembre 2021, il libero da allora è aumentato del 47,4% contro un calo dell'11,4% del tutelato, un divario di 58,8 punti percentuali.


Condividi
```