Facebook Pixel
Sabato 24 Febbraio 2024, ore 08.29
Azioni Milano
09 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

BCE, Villeroy: "Tassi non saliranno più s non vi saranno altri shock"

Finanza ·
(Teleborsa) - La BCE non alzerà più i tassi di interesse a meno del verificarsi di nuovi shock. Lo ha affermato il governatore della Banque de France Francois Villeroy de Galhau, che è anche membro esecutivo del Board dell'Eurotower, in un intervista a Radio Classique.

"Salvo sorprese i tassi di interesse non saliranno più", ha affermato il governatore, riconoscendo che non tutti i banchieri alla BCE la pensano così. Vileroy ha poi ricordato che il tasso di inflazione nell’area euro è triplicato in un anno e, nonostante una certa volatilità, la tendenza è "chiaramente al ribasso".

Villeroy ha ammesso "il rimedio all’inflazione sono i tassi di interesse: non è piacevole, ma è efficace e consolida il nostro impegno a riportare l’inflazione verso il 2%”.

I banchiere ha comunque escluso una riduzione dei tassi nell'immediato futuro, affermando che "è troppo presto" per parlare di un taglio. "Arriverà il giorno del taglio dei tassi in cui tutti saranno convinti che l’inflazione tornerà al 2%", ha aggounto il membro del Board della BCE, indicando che i tempi potrebbero essere maturi "al più tardi" nel 2025.

La Banca Centrale Europea nelle ultime due riunioni, a partire dall'estate, ha lasciato chiaramente intendere che i costo del denaro ha raggiunto un picco ed ha avviato una nuova fase della politica monetaria, che punta a mantenere tassi di interesse alti più a lungo. Una strategia messa a punto per "l'ultimo miglio", che mira a combattere l'inflazione più dura e persistente, come spiegato di recente dalla banchiera Isabel Schnabel e da altri membri del Board.



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.