Facebook Pixel
Milano 12-apr
0 0,00%
Nasdaq 12-apr
18.003,49 -1,66%
Dow Jones 12-apr
37.983,24 -1,24%
Londra 12-apr
7.995,58 +0,91%
Francoforte 12-apr
17.930,32 -0,13%

Fisco, in CdM esame decreto su sanzioni tributarie

Economia
Fisco, in CdM esame decreto su sanzioni tributarie
(Teleborsa) - Sanzioni amministrative più soft, allineate al livello europeo. E norme di coordinamento per quelle penali: arriva sul tavolo del Consiglio dei Ministri che dovrebbe riunirsi oggi la rivisitazione del sistema delle sanzioni tributarie, il nuovo tassello della riforma fiscale voluta dal Governo che procede a ritmo spedito. Nelle scorse ore, infatti, Il viceministro all'Economia, Maurizio Leo aveva spiegato che si stava procedendo alle "ultime limature".

Si interverrà - ha spiegato - "in linea con quanto previsto dalla delega, sulla proporzionalità delle sanzioni amministrative" ma anche su quelle "penali, per fare chiarezza ad esempio su crediti non spettanti o inesistenti".


Leo ribadisce da diverso tempo la necessità di intervenire sull'attuale sistema, che ha sanzioni "da esproprio", come nel caso dell’Iva dove si va dal 120 al 240%. Il Viceministro punta ad allinearle al livello europeo, arrivando al massimo al 60%, escludendo frodi e truffe. In linea con i principi della delega, il decreto dovrebbe prevedere l’esclusione della punibilità per omesso versamento delle imposte per chi ha avuto difficoltà finanziarie, purchè rateizzi e saldi il dovuto.

Un intervento decisamente complesso quello sul fisco con una riforma a 360 gradi che nelle intenzioni dell'esecutivo punta a riscrivere il rapporto con il contribuente. Dopo l'intervento sulle sanzioni, calendario già fissato: prossimo step quello sulla riscossione, quindi capitolo dei tributi (con il nodo coperture). Infine, la rateizzazione dei tributi per le partite Iva.


Condividi
```