Facebook Pixel
Milano 11:22
34.385,23 -0,24%
Nasdaq 23-mag
18.623,39 0,00%
Dow Jones 23-mag
39.065,26 -1,53%
Londra 11:23
8.306,94 -0,39%
Francoforte 11:22
18.619,27 -0,39%

Terna, Beccali: metriche rimarranno coerenti con attuali rating nonostante aumento capex

Energia, Finanza
Terna, Beccali: metriche rimarranno coerenti con attuali rating nonostante aumento capex
(Teleborsa) - "Nel nuovo piano di Terna c'è una forte accelerazione degli investimenti, con quelli in attività regolate in aumento del 60% a 15,5 miliardi di euro complessivi al 2028". Lo ha affermato Francesco Beccali, CFO di Terna, presentando il nuovo piano industriale Piano Industriale 2024-2028.

"Grazie a tutti gli investimenti previsti, il valore degli asset regolati (RAB) raggiungerà i 30,6 miliardi di euro nel 2028, con un CAGR nell'arco di Piano pari all'8% - ha spiegato - Dei 15,5 miliardi di euro complessivi per le attività regolate, l'area Development conta per 10,8 miliardi di euro, Asset Renewal and Efficiency per 2,9 miliardi di euro e Defence per 1,7 miliardi di euro".

La nuova politica dei dividendi intendere "garantire un mix equilibrato di rendimento e crescita". Il CFO ha evidenziato che nell'arco di piano la nuova politica prevede una crescita annua minima del dividendo per azione (DPS) pari al 4%, assumendo il 2023 come anno di riferimento. Per il 2024, il dividendo per azione (DPS) sarà pari al valore più alto tra la crescita del 4% rispetto al 2023 e un payout del 75%. L'eventuale maggior dividendo distribuito nel 2024 non avrà impatto sui dividendi dal 2025 in poi.

Terna intende "mantenere la stabilità finanziaria e un profilo a basso rischio" e "nonostante l'aumento del capex, le metriche rimarranno coerenti con gli attuali livelli di rating". "Il maggiore fattore che le agenzie di rating tengono in considerazione è il FFO/Net Debt, che a fine piano è previsto si attesti intorno all'11% - ha detto Beccali - Venivamo da tempi dove era nell'intorno del 14%, quindi stiamo ottimizzando la struttura finanziaria".

In merito al rispetto delle metriche, "la cessione di asset è qualcosa che abbiamo fatto, e lo potremmo considerare se fosse necessario, ma non è la priorità al momento perchè vogliamo investire nelle attività non regolamentate", ha detto rispondendo a una domanda sul tema.
Condividi
```