Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Lunedì 18 Dicembre 2017, ore 13.51
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Oro e petrolio

Grande occasione o trappola per i compratori?

Alessandro Fugnoli
Alessandro Fugnoli
Strategist ed esperto in economia, fa parte dal 2010 del team Kairos Partners SGR come responsabile de "Il Rosso e il Nero"
« 1 2 3 4
L’oro, dal canto suo, ha seguito in questo ciclo una dinamica particolare. La tradizionale forza delle fasi d’inizio ciclo è stata accentuata dall’idea che il Quantitative easing avrebbe generato inflazione. Quando si è constatato, da metà 2011 in avanti, che l’inflazione non arrivava, è iniziata la discesa, che ha ormai compiuto tre anni di vita.

Che fare quindi? Su oro e petrolio ci sembra tardi per vendere e presto per comprare. A chi volesse comunque lasciarsi tentare ricordiamo che gli ETF sul greggio fisico dovranno scontare nei prossimi mesi, molto probabilmente, il contango sulla curva a termine. Il greggio è infatti talmente abbondante, in questo momento, da costare meno per consegna immediata che per consegna futura. Detenere greggio fisico, dunque, comporta un carry negativo. In parole povere, costa.

Webb Space TelescopeAl contrario, comprare azioni petrolifere (scegliendo le migliori, in America ce ne sono di ottimamente gestite) permette l’incasso di un buon dividendo.

A chi ha già in portafoglio società del settore suggeriamo di non fare media e di approfittare della volatilità elevata per abbassare il prezzo di carico. Si preannuncia un altro inverno freddissimo e le quotazioni potranno temporaneamente risalire (in particolare quelle del gas). Converrà approfittarne.

Anche sull’oro, pur convinti che avrà lunga vita come classe di investimento, non vediamo urgenza di comprarne se non come polizza a medio termine contro l’inflazione, che in ogni caso non sembra alle porte.

Massima cautela sui bond ad alto rendimento di alcune società americane di shale gas. Per quelle più indebitate vedremo presto i primi default obbligazionari di questo ciclo. Nessun problema per le società più solide.


Vedi anche:

Oro, eppure commodities
Petrolio, la Materia... prima
Commodities, gioie e dolori


« 1 2 3 4
Altri Top Mind
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.