Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 22 Ottobre 2019, ore 04.06
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

L'attività economica dell'Eurozona resta al top da 6 anni

Gli indici PMI servizi e composite pur in ribasso rimangono su valori trimestrali record

Economia, Macroeconomia ·
(Teleborsa) - L'economia dell'Eurozona nel secondo trimestre 2017 fa segnare la sua migliore performance dal 2011. La lettura media dell'indice PMI Markit sia per la manifattura sia per i servizi si conferma sulla media trimestrale più alta in 6 anni, e permane in zona espansione (oltre i 50 punti).

A giugno l'indice dei direttori d'acquisto delle attività terziarie nella Zona Euro è stato rivisto al rialzo a 55,4 punti dai 54,7 della stima preliminare, pur rimanendo inferiore rispetto al dato consolidato di maggio (56,3). Le attese del mercato erano per una conferma della prima lettura.

Nello stesso periodo il PMI Composite viene confermato in ribasso a 56,3 punti dai precedenti 56,8 punti del mese di maggio, ma il dato si è rivelato migliore rispetto alla stima flash d alle attese (entrambe sui 55,7 punti).

La flessione del PMI di giugno non mostra di certo l’inizio di una discesa", ha affermato Chris Williamson, Chief Business Economist presso IHS Markit. Le difficoltà sarebbero da ricercare nell'accelerazione dei nuovi ordini (il "secondo valore più alto in poco più di sei anni", secondo l'economista), che le aziende fanno fatica ad assorbire.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.