Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Venerdì 20 Ottobre 2017, ore 03.40
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Le dichiarazioni di Trump sul debito di Porto Rico agitano Wall Street

Economia, Finanza ·
(Teleborsa) - Le dichiarazioni di Donald Trump sul debito di Porto Rico fanno tremare Wall Street.

In visita sull'isola, devastata dall'uragano Maria lo scorso 20 settembre, l'inquilino della Casa Bianca, durante un'intervista a Fox News, ha dichiarato che il debito portoricano "dovrà essere spazzato via".

"Devono un sacco di soldi a Wall Street e noi dobbiamo spazzare via il debito. Qualcuno gli dovrà dire addio, non so se Goldman Sachs, chiunque sia creditore gli dica addio" ha dichiarato, mandando in fibrillazione non solo i bond portoricani ma anche e aziende che offrono protezioni contro il loro fallimento.

Tra queste MBIA, che sta cedendo il 7,6% a Wall Street, Ambac Financial e Assured Guaranty. Queste ultime dopo un avvio di seduta disastroso si sono riportate sulla parità.

Porto Rico non deve solo fare i conti con l'uragano che ha messo in ginocchio il Paese, ma anche con un debito monstre di circa 70 miliardi di dollari, un elevato tasso di disoccupazione e un tasso di povertà del 45%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.