Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Sabato 20 Gennaio 2018, ore 17.31
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Un Boeing 777 Alitalia per il viaggio apostolico in Cile e Perù di Papa Francesco

Il Pontefice partirà dall'aeroporto romano di Fiumicino lunedì 15 gennaio alle 08,30. Rientrerà a Ciampino il 22 alle 14,15

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - Sarà ancora una volta Alitalia con il suo Boeing 777-243ER dal nome "Sestriere" ad accompagnare Papa Francesco in Sud America per il suo viaggio in Cile e Perù. Sarà il 168 esimo volo apostolico organizzato dalla compagnia aerea italiana per conto della Santa Sede. Una "consuetudine" che ha avuto inizio nel 1964 in occasione del viaggio in Terra Santa di Paolo VI. Ad accogliere il Pontefice a Fiumicino prima dell'imbarco ci sarà il Commissario straordinario della compagnia, Luigi Gubitosi.

L'aereo decollerà da Roma, aeroporto intercontinentale Leonardo da Vinci di Fiumicino, alle 08,30 di lunedì 15 gennaio per arrivare non stop dopo quasi 13 ore e mezzo sulla pista dello scalo aereo internazionale Commodoro Arturo Merino Benitez di Santiago de Chile quando saranno le 19,55 locali. Con i suoi 12.123 Km sarà questo il volo più lungo compiuto sinora da Mario Bergoglio in questi primi 5 anni di pontificato. Una numerosa delegazione di giornalisti italiani e internazionali si recherà in Cile con Papa Francesco assieme a rappresentanti della Città del Vaticano.

Il Papa si fermerà in Cile fino al 18 gennaio per trasferirsi nel pomeriggio a Lima. Ripartirà dal Perù per l'Italia alle 18,30 del 21 gennaio e arriverà a Roma/Ciampino il 22 alle 14,15.

L'equipaggio del Boeing 777-243ER, matricola EI-DBL, in configurazione da 293 posti, sarà formato da 4 piloti, tutti con circa 15.000 ore all'attivo, e da 9 assistenti di volo. Supervisore delle operazioni, il comandante Andrea Gori, 56 anni, capo di tutti i piloti e del personale di cabina Alitalia. Insieme a lui Nicola Marchioli, 54 anni, comandante e capopilota di B777 e i primi ufficiali Thomas Angelina, 44 anni, e Aldo Cagnoli, di 50.

Il B777 EI-DBL scelto per il viaggio papale è stato consegnato ad Alitalia il 14 novembre 2003, in servizio quindi, alla partenza di lunedì 15 gennaio 2018 da Roma, da 14 anni, 2 mesi e 1 giorno. L'aereo è equipaggiato con 2 motori General Electric GE90-94B. Pur continuando sempre a volare con i colori Alitalia, dal 24 giugno 2015 è passato di prorietà a Celestial Aviation Trading 6 Ltd.

"Sestriere", ottavo dei 12 Boeing 777 in forza all'ex compagnia di bandiera (l'arrivo più recente è il 777-3Q8ER, serie 300, l'Ammiraglia in servizio da inizio dicembre) il 16 giugno 2016 è stato il protagonista del volo inaugurale Roma-Città del Messico, primo collegamento diretto Alitalia appunto con il Messico.



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.