Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Sabato 21 Aprile 2018, ore 12.01
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Prysmian, via libera da assemblea a bilancio 2017 e dividendo

I soci hanno nominato il Consiglio di Amministrazione per i prossimi tre anni. Massimo Tononi confermato Presidente

Finanza ·
(Teleborsa) -

Via libera dagli azionisti di Prysmian al bilancio dell’esercizio 2017 e alla distribuzione a di un dividendo unitario lordo di 0,43 euro, per un ammontare complessivo di circa 96 milioni. Il dividendo sarà posto in pagamento a partire dal 25 aprile 2018, con record date il 24 aprile 2018 e data stacco il 23 aprile 2018.

L'assemblea dei soci ha nominato il Consiglio di Amministrazione, determinando in tre esercizi (fino all'approvazione del bilancio al 31 dicembre 2020) la durata dello stesso e in 12 il numero dei componenti. Sulla base delle tre liste presentate, sono stati nominati Amministratori: - Maria Elena Cappello (indipendente), - Monica de Virgiliis (indipendente), Massimo Battaini, Valerio Battista, Pier Francesco Facchini, Fabio Ignazio Romeo, Claudio De Conto (indipendente), Maria Letizia Mariani (indipendente), Massimo Tononi (indipendente), Joyce Victoria Bigio (indipendente).

Tratti dalla lista presentata dal Consiglio di Amministrazione uscente (lista votata dalla maggioranza degli aventi diritto intervenuti all'assemblea): Paolo Amato (indipendente), Mimi Kung (indipendente). Tra le altre delibere, l'assemblea ha autorizzato un programma di acquisto di azioni proprie di un numero massimo di azioni tale che, in qualsiasi momento, non superino complessivamente il 10% del capitale sociale. Inoltre ha approvato un aumento di capitale sociale a pagamento per un controvalore massimo complessivo di Euro 500 milioni di euro, comprensivo dell’eventuale sovrapprezzo, da eseguirsi entro e non oltre il 31 luglio 2019, in via scindibile, mediante emissione di azioni ordinarie aventi godimento regolare, da offrirsi in opzione agli azionisti titolari di azioni ordinarie e ai titolari di obbligazioni convertibili.

I soci hanno deciso di conferire al Consiglio di Amministrazione ogni più ampio potere per definire, in prossimità dell’avvio dell’offerta in opzione delle nuove azioni, i termini e le modalità dell’aumento di capitale.

L'assemblea ha autorizzare l’aumento del capitale sociale per un importo massimo di 756.281,90, mediante l’emissione di massimo n. 7.562.819 nuove azioni ordinarie dal valore nominale di 0,10 euro, da attribuire gratuitamente.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.