Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Venerdì 21 Settembre 2018, ore 01.48
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Class Editori riduce la perdita nel 2017

Ok del Consiglio di Amministrazione all'aumento di capitale a pagamento

Finanza ·
(Teleborsa) - Risultati a due colori nel 2017 per Class Editori, con ricavi in calo e utili in aumento. La Casa editrice ha realizzato ricavi totali pari a 66,16 milioni di euro, rispetto ai 72,72 milioni del corrispondente periodo del 2016 e un risultato netto di gruppo dopo gli interessi di terzi e le imposte pari a -15,54 milioni di euro (-16,87 milioni di euro nell'esercizio 2016), con un miglioramento di circa 1,34 milioni di euro.

La posizione finanziaria netta presenta alla data del 31 dicembre 2017 un indebitamento pari a 67,33 milioni di euro, in linea con quella del precedente esercizio.

Il Consiglio di Amministrazione di Class Editori ha approvato poi l’aumento di capitale a pagamento, per un controvalore complessivo di 15.046.492,50 euro (di cui 11.407.500,00 da imputare a capitale nominale e 3.638.992,50 da imputare a sovrapprezzo), con emissione di n. 38.025.000 nuove azioni di categoria A da liberarsi in natura mediante il conferimento di n. 9.750.000 azioni Gambero Rosso Spa (pari al 67,48% del capitale sociale), da attuarsi entro il 13 settembre 2018.
Il prezzo di emissione delle nuove azioni Class Editori è pari a euro 0,3957. A seguito della sottoscrizione dell’aumento di capitale mediante il conferimento in natura, il capitale sociale di Class Editori sarà aumentato da euro 29.377.982,40 a euro 40.785.482,40 e risulterà suddiviso in n. 135.931.608 azioni di categoria A e n. 20.000 azioni di categoria B, tutte senza indicazione del valore nominale.

Il contesto economico nazionale, pur con migliori stime di crescita del Pil rispetto al 2017, non offre ancora segnali continuativi di miglioramento. Pur tuttavia, il primo trimestre dell’anno ha fatto registrare un significativo aumento dei ricavi per la raccolta pubblicitaria della Casa editrice (+3% rispetto al primo trimestre 2017) , in un contesto di mercato che invece continua a mostrare perdite di fatturato.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.