Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Venerdì 16 Novembre 2018, ore 22.10
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Saipem si conferma in denaro. Citigroup conferma Buy con Target a 5,2 euro

Performance titolo brillante nell'ultimo mese. In meno di 6 mesi aggiudicati metà degli ordini attesi per il 2018

Finanza ·
(Teleborsa) - Saipem resta sotto i riflettori dopo la conferma del giudizio di Citigroup, che mantiene la sua raccomandazione Buy con Target Price di 5,2 euro.

Il prezzo obiettivo indicato dalla banca d'affari implica un potenziale upside del 32% rispetto all'attuale prezzo di mercato, laddove Saipem conferma un'ottima performance: +15,7% nell'ultimo mese e +14,6% in sei mesi. Oggi, le azioni passano di mano a 3,943 euro (+0,46%).

Si confermano così piuttosto positivi i giudizi degli analisti, grazie ad un libro ordini che lievita e cresce più velocemente del previsto. A fine maggio, il general contractor aveva già raggiunto la metà della raccolta prevista del 2018 che si aggira sui 7,5 miliardi di dollari.

Sono tanti e piuttosto vari i contratti che si è aggiudicata Saipem in questi primissimi mesi dell'anno. Fra i tanti: a febbraio il contratto per la raffineria DUGM in Oman del valore di 750 milioni di dollari; un mese di aprile davvero brillante con il contratto di perforazione nell'offshore norvegese, il contratto di perforazione da Aker BP, il progetto di decommissioning per ConocoPhillips nel Mare del Nord ed il nuovo progetto per la condotta di trasporto di greggio nel Golfo Arabico; il mese di giugno è stato ancor più propizio grazie alla maxi commessa da 1,3 miliardi per i collegamento di un grandissimo campo in Qatar ed all'impianto di rigassificazione in Thailandia in Joint Venture con CTCI Corporation (quota parte Saipem 500 milioni); sempre a giugno importante il contratto per il primo lotto della tratta AV Brescia-Verona, non solo per il valore (quota parte Saipem oltre 1,6 miliardi), ma anche dal punto di vista della diversificazione dei contratti.


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.