Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 22 Ottobre 2018, ore 20.16
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Effetto Wall Street: crollano le Borse asiatiche

L'indice Nikkei perde oltre tre punti percentuali. Trump attacca la Fed: "Fuori di senno ad alzare i tassi"

Finanza ·
(Teleborsa) - Giornata nera per i principali indici dell'Asia/Pacifico che registrano forti perdite. Pesa il tonfo di Wall Street ieri 10 ottobre, penalizzata dall'esplosione dei rendimenti dei Treasury americani. Trump nella notte ha attaccato nuovamente la Federal Reserve, ritenuta responsabile del calo della Borsa di New York e definita "fuori di senno" per voler alzare nuovamente i tassi.

Continuano a zavorrare i mercati anche le persistenti tensioni commerciali fra USA e Cina, che secondo il Fondo Monetario Internazionale potrebbero ancora minare la crescita globale.

Dal fronte macroeconomico, lieve contrazione per i prezzi alla produzione in Giappone.

Perdite di oltre tre punti percentuali per la Borsa giapponese. A Tokyo l'indice Nikkei termina la seduta riportando un calo del 3,89% a 22,590 punti, mentre il paniere Topix è sceso del 3,52%.

Fanno ancora peggio gli indici cinesi con Shanghai che subisce un calo del 4,79%, mentre Shenzhen va a picco perdendo il 5,85%.

Forti ribassi anche per Hong Kong (-3,48%), Seoul (-4,14%) e Taiwan (-6,31%).

Tra le altre piazze asiatiche, perdite più contenute per Kuala Lumpur (-2,03%) e Jakarta (-1,82%). Profondo rosso anche per Singapore (-2,85%) e Bangkok (-3,03%), Sidney (-2,74%) e Mumbai (-2,31%).
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.