Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 7 Dicembre 2019, ore 14.38
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

UE, Tria: ottimista su buona soluzione su procedura infrazione, no ostacoli

Obiettivo deficit e debito bassi, no aumento tasse

Economia ·
(Teleborsa) - "Io non vedo ostacoli per un accordo" con la Commissione UE. "Per un'economia a crescita zero il target di deficit al 2,1% per l'anno in corso rappresenta una politica fiscale più che prudente e stiamo andando verso questo livello di deficit". Lo ha affermato il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, nel suo intervento ai seminari di Villa Mondragone, sottolineando di essere "ottimista su una buona soluzione sulla procedura di infrazione".

"Per il futuro l'idea è quella di tenere il deficit basso e continuare con l'obiettivo di diminuzione del debito non attraverso l'innalzamento delle tasse ma attraverso più basse spese correnti: questo è il nostro impegno verso il Parlamento e stiamo lavorando per soddisfare questo mandato con la prossima legge di bilancio", ha aggiunto il ministro.

"Sulla base di questo, io credo che l'Italia sia sostanzialmente in linea con le regole di bilancio europee e per questa ragione sono ottimista su una buona soluzione sulla procedura d'infrazione", ha sottolineato Tria.

"Grazie a una gestione delle finanze pubbliche prudente - ha concluso il ministro - anche noi stiamo attuando le politiche sociali programmate con l'ultima legge di bilancio".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.