Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Domenica 22 Settembre 2019, ore 16.26
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Crisi governo, Confcommercio: "Salvaguardare economia a partire dall'Iva"

L'associazione dei commercianti chiede responsabilità alle forze politiche e si appella a Mattarella: "Bisogna far bene e presto"

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - Far bene e presto per mettere in sicurezza l'economia, a partire dall'Iva, in un momento delicato per il Paese. È l'appello che Confcommercio lancia alle forze politiche in merito alla crisi di governo "affinché si rafforzi la consapevolezza della comune responsabilità delle scelte necessarie per mettere in sicurezza le prospettive della nostra economia, a partire dal blocco degli aumenti Iva previsti a legislazione vigente".

"Bisogna far bene, bisogna far presto - insiste Confcommercio - Perché nessuno ci farà sconti, né i mercati, né le istituzioni europee".

Per l'associazione dei commercianti, lo "scenario di una crisi di governo, che si apre in una fase di crescita zero e con la prospettiva di una legge di bilancio straordinariamente impegnativa non può non destare allarme. Occorre, dunque, far bene e fare presto".

"In questo momento confidiamo - conclude Confcommercio - nella guida del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ai fini della salvaguardia degli interessi fondamentali del Paese".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.