Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 17 Ottobre 2019, ore 15.56
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Sulla ISS spostata la Soyuz MS-13

Liberato il nodo di attracco del modulo Zvezda per ritentare l'aggancio della Soyuz MS-14 senza equipaggio

Economia, Spazio ·
(Teleborsa) - Alexander Skvortsov, Andrew Morgan e Luca Parmitano, a bordo della stazione spaziale internazionale, hanno portato a termine la notte scorsa la delicata operazione di spostamento della navicella Soyuz MS-13 dal nodo di attracco del modulo Zvezda a quello del modulo Poisk. Il trasferimento è avvenuto con una procedura automatica e ha permesso di liberare il modulo Zvezda per consentire di riprovare l’operazione di aggancio automatico della navicella Soyuz MS-14 senza equipaggio che orbita a distanza di sicurezza dopo lo stop alla fase di avvicinamento alla stazione spaziale imposto dalla rilevazione di un malfunzionamento nel sistema di controllo automatico.
Lanciata il 22 agosto scorso dal cosmodromo di Baikonur per il volo di qualifica del razzo vettore Soyuz 2.1a, la navicella Soyuz MS-14 reca a bordo il robot umanoide Skybot F-850 “Fedor”, che non ha compito di guida, e il telescopio Italo-russo Mini-EUSO.
Il nuovo tentativo di aggancio della Soyuz MS-14 è previsto iniziare alle 23:12.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.