Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 22 Ottobre 2019, ore 00.15
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Patuanelli: "ritardo evidente nella fibra di aree bianche. Voucher per famiglie bisognose"

Il Ministro dello Sviluppo, in audizione alla commissione Trasporti ha assicurato che il Mise sta cercando soluzioni per colmare il gap

Economia, Politica, Scienza e tecnologia ·
(Teleborsa) - "E' evidente il ritardo che sta registrando la copertura in fibra nelle aree bianche, quelle a fallimento di mercato". Così esordisce il Ministro dello Sviluppo Stefano Patuanelli, in audizione alla commissione Trasporti.

"E' necessario - spiega l'esponente del Governo giallorosso- accelerare la creazione di una rete nazionale che assicuri al paese una rete inclusiva. E' attualmente in fase di realizzazione il piano di Open Fiber che si è aggiudicata tutti e tre i lotti e il piano ha registrato alcuni rallentamenti dovuti alle autorizzazioni e ai permessi". Nonostante il Mise stia esercitando un'azione di persuasione nei confronti delle amministrazioni locali per snellire le procedure, "Si deve fare di più - ha detto - e si deve trattare di uno sforzo corale di tutti i soggetti coinvolti. Non aiuta Open Fiber nell'opera di realizzazione della banda ultralarga nelle aree bianche mentre la strategicità di quanto sta facendo è evidente".
Il Mise così cerca di trovare una soluzione per recuperare il gap. Da un lato stabilisce l'avvio di "un programma speciale per le amministrazioni locali per standardizzare e snellire i processi di autorizzazione e snellire le procedure di collaudo di Infratel". Dall'altro, con l'obiettivo di favorire la domanda di fibra nelle aree così dette grigie, quelle in cui la copertura in fibra non è omogenea e conveniente come quelle nere il Ministero dello Sviluppo economico, pensa a dei voucher. Questi saranno indirizzati a famiglie bisognose, scuole e centri per l'impiego.

Per il sostegno alla "domanda nelle aree grigie - ha concluso Patuanelli - secondo la stima di Infratel, servirebbero 5,1 miliardi, ne abbiamo 3,3 quindi è un progetto sfidante ma non impossibile. Pensiamo anche a dei voucher per il sostegno alla domanda come nel Regno Unito e in Grecia per le famiglie a basso reddito, le scuole e i centri per l'impiego per complessivi 1,3 miliardi di euro".

Infine, per quel che riguarda la sicurezza cibernetica, a nome del Mise, il Ministro ha concluso: l''impegno sul fronte della sicurezza cibernetica è massimo, ma il nostro approccio è di assicurare la più ampia protezione degli interessi nazionali con il minimo sacrificio degli interessi di natura commerciale".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.