Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 18 Febbraio 2020, ore 19.16
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Conti pubblici, Fonti MEF: debito-PIL 2019 sarà inferiore a stime Nadef

Dato fabbisogno diffuso da Bankitalia evidenzia andamento in discesa rispetto a 2018

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - "Il dato del fabbisogno delle amministrazioni pubbliche diffuso oggi da Banca d’Italia evidenzia un andamento in discesa rispetto al 2018 e si attesta ad un livello inferiore rispetto a quanto previsto nel DEF della scorsa primavera. Anche alla luce di questo fattore, il rapporto fra debito e PIL nel 2019 si attesterà ad un livello più basso rispetto alle previsioni contenute nella Nadef". Lo fanno sapere fonti del Ministero dell'Economia.

Allo stesso tempo, proseguono le fonti, "le entrate tributarie di competenza affluite al bilancio dello Stato nel 2019 sono sensibilmente superiori a quelle del 2018 ed alle stime indicate nella Nadef 2019". I dati sulle entrate a cui fa riferimento la pubblicazione di Banca d'Italia riguardano infatti, spiegano le fonti, "le entrate tributarie di cassa. Si tratta di un dato non rilevante ai fini della compilazione dei conti nazionali, che si riferiscono esclusivamente ai versamenti di competenza dell'esercizio. Il dato di cassa infatti è comprensivo di versamenti in conto residui, cioè relativi ad entrate accertate in anni precedenti". In particolare, concludono, "nel 2018 sono state effettuate regolazioni contabili straordinarie relative ad anni pregressi di rilevante entità".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.