Martedì 29 Settembre 2020, ore 19.34
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Coronavirus, stato d'emergenza prorogato al 15 ottobre

Sì alla risoluzione della maggioranza ma senza Dpcm, Conte: "Proroga legittima. Ora correre per ripartire"

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - Stato di emergenza prorogato al 15 ottobre in Italia per l'emergenza Covid-19 con l'impegno del Governo a "definire con norma primaria le eventuali misure di limitazione di libertà fondamentali", senza cioè dpcm ma con decreti legge per eventuali nuove limitazioni anti-contagi.

Il premier Giuseppe Conte conferma il sì del Governo alla risoluzione presentata in Aula al Senato per l'estensione dello stato di emergenza.

"Ognuno ha la sua opinione ma nessuno dovrebbe imputare con onestà intellettuale la volontà di prorogare paure e allarmismi o torsione autoritarie", ha aggiunto Conte che ha parlato di "misure minimali di precauzione".

Nella replica al Senato, il presidente del Consiglio ha ribadito che la proroga è "legittima", sottolineando "lo stato di emergenza è previsto" e che "dal 2014 ad oggi" è stato "dichiarato 154 volte e prorogato 84".

"Ora dobbiamo partire più forti di prima, dobbiamo far ripartire i consumi, dobbiamo correre, e credo sia un obiettivo da condividere, a prescindere dalla maggioranza e dall'opposizione", ha aggiunto.

In precedenza, nel suo intervento in Aula, Conte aveva definito la proroga "inevitabile" dal momento che il "virus circola ancora".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.