Facebook Pixel
Martedì 30 Novembre 2021, ore 07.05
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Petrolio estende le perdite su timori surplus e nuova variante

Finanza ·
(Teleborsa) - I prezzi del greggio continuano a perdite terreno, sia per i timori che nel prossimo trimestre ci sia un surplus della domanda mondiale (a seguito di un rilascio coordinato di riserve strategiche), sia per la scoperta di una nuova variante di Covid-19 che sta spaventando i mercati mondiali. Gli scienziati stanno ancora determinando se la variante, chiamata B.1.1529 ed emersa in Sud Africa, sia più trasmissibile o più letale delle precedenti, ma sembra certo il fatto che abbia il maggior numero di mutazioni di qualsiasi ceppo finora identificato.

Alle 7.50, i future sul greggio Brent di gennaio 2022 hanno raggiunto gli 80,13 dollari al barile, pari a un calo del 2,54% o di 2,09 dollari al barile. I future sul greggio statunitense West Texas Intermediate (WTI) di gennaio 2022 scambiano in ribasso di 2,76 dollari, o del 3,55%, a 75,64 dollari al barile.

Nella giornata di martedì, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden aveva annunciato che il Dipartimento dell'Energia USA renderà disponibili 50 milioni di barili di petrolio dalla Strategic Petroleum Reserve per "abbassare i prezzi dell'energia per gli americani e affrontare il disallineamento tra la domanda che esce dalla pandemia e l'offerta". La decisione era stata però accolta con scetticismo dagli addetti ai lavori, secondo i quali l'intervento sarebbe di portata temporanea e non in grado di riequilibrare il rapporto tra domanda e offerta.






Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.