Facebook Pixel
Domenica 14 Agosto 2022, ore 02.46
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Università degli Studi di Brescia e Autostrade per l’Italia insieme per mobilità e sicurezza stradale

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - L’Università degli Studi di Brescia e il Gruppo Autostrade per l’Italia sottoscrivono una partnership di ricerca sul tema di mobilità e infrastrutture, sicurezza stradale e trasporti. L’accordo, di durata quinquennale, ha come obiettivo quello di sviluppare studi e ricerche sulla mobilità e le infrastrutture, relativamente al trasporto di persone e merci, per l’ideazione e gestione di servizi di info mobilità, per la progettazione di soluzioni utili all’incremento della sicurezza stradale e, più in generale, per l’approfondimento dei principi di “Smart Cities” e “Smart Mobility”.

Alla conferenza stampa di presentazione dell’accordo, questa mattina nel Salone Apollo del Rettorato, sono intervenuti il Rettore Maurizio Tira, il Mobility Manager di Ateneo Giulio Maternini, il CEO di Autostrade per l’Italia Roberto Tomasi e il Presidente della Società Italiana per il Traforo del Monte Bianco Giorgio Sorial.

"La partnership con Autostrade per l’Italia - dichiara il Rettore prof. Maurizio Tira – si inserisce nelle attività di promozione della mobilità sostenibile, nelle quali il nostro Ateneo è impegnato da anni per il raggiungimento degli Obiettivi dell’Agenda ONU 2030. Nel 1995 abbiamo fondato il Centro Studi CeSCAM per la ricerca in tema di sicurezza stradale e abbiamo partecipato a bandi nazionali e internazionali con diversi studi: il più recente riguarda il progetto MoSoRe - Infrastrutture e servizi per la Mobilità Sostenibile e Resiliente, finanziato da Regione Lombardia, il cui obiettivo è quello di investigare la resilienza dei sistemi e delle infrastrutture per la mobilità".

“Questa iniziativa – afferma Roberto Tomasi, Amministratore delegato di Autostrade per l’Italia - è un ulteriore tassello di Autostrade del Sapere, piattaforma che ci vede in campo sul territorio nazionale in sinergia con le principali istituzioni universitarie. Il tema delle competenze è per noi prioritario: mettiamo a fattor comune e implementiamo, grazie alla collaborazione scientifica con le Università, un know how profondo e integrato a beneficio non solo dell’azienda, ma del sistema-Paese. L’accordo di ricerca di cinque anni con l’Università di Brescia, sono certo, ci permetterà di fare significativi passi avanti su un tema fondamentale come quello della sicurezza stradale, sul quale abbiamo target molto ambiziosi nel breve e nel medio periodo”.







Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.