Facebook Pixel
Lunedì 27 Giugno 2022, ore 17.47
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Consumi: incertezze colpiscono attitudini spesa, recuperano viaggi

L'Osservatorio Findomestic offre una fotografia delle intenzioni d'acquisto degli italiani

Economia ·
(Teleborsa) -

La difficile situazione economica ed internazionale, caratterizzata dal crollo delle borse, dalle politiche restrittive delle banche centrali, da un aumento dell'inflazione e caduta del potere d'acquisto delle famiglie, dalla protratta guerra in Ucraina, con le ben note ricadute su forniture e prezzi dell'energia, non hanno mancato di riflettersi sulle attitudini al consumo degli italiani.



Oggi solo 3 italiani su 10 ritengono che sia un buon momento per fare acquisti importanti per la propria famiglia e, in una prospettiva a 3 mesi, la propensione media all’acquisto registrata a fine maggio dall’Osservatorio Findomestic, resta stazionaria sui livelli pre-Covid. Non mancano spunti positivi, come per mobilità e viaggi, in rallentamento il settore casa, che era apparso fortissimo in periodo Covid.

La mobilità ingrana la marcia

Le intenzioni d’acquisto di auto usate, oggi preziosa alternativa a quelle nuove per chi vuole un’auto in pronta consegna, volano a +15%. In positivo anche le auto nuove sull'effetto incentivi: +6,9% per il comparto, +13,6% per il segmento delle elettrificate. In crescita anche moto e scooter (+10,6%) e E-Bike (+14,6%). Unica eccezione negativa nel settore veicoli i monopattini elettrici: -8%.

Torna in auge la tecnologia

Dopo la flessione del mese precedente recuperano le intenzioni d'acquisto per oggetti tecnologici: tablet (+4,8%), smartphone (+1,7%) e PC (+11,8%). Quadro negativo, invece, per l’area casa fatta eccezione per gli elettrodomestici piccoli (+6,1%). Flessioni contenute per caldaie a condensazione e biomassa (-0,4%) e grandi elettrodomestici (-0,6%).

Calo più sensibile per le intenzioni di acquistare mobili (-4,6%) che restano, tuttavia, su livelli decisamente elevati. In negativo, con tassi di decremento più accentuati, anche TV (-4,8%), pompe di calore (-7,2%), impianti termici e fotovoltaici (-9,1%), isolamento termico (-11%) e infissi (-11,6%).

Il mattone tira meno

In calo per il secondo mese consecutivo anche la propensione ad acquistare casa (-11,9%) o a ristrutturarla (-8,5%). Dati in chiaroscuro, infine, per l’area del tempo libero: -5,5% per le attrezzature sportive, -9,4% per il fai-da te.

Sì torna a viaggiare...

Continua, invece, ininterrotto il trend positivo dei viaggi (+4,5%) che beneficiano della fine dell’emergenza sanitaria e dell’approssimarsi delle ferie estive, oltreché di una grande voglia di evadere, seppur per pochi giorni, da un contesto in cui ansie e preoccupazioni non danno tregua oramai da due anni e mezzo.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.