Facebook Pixel
Domenica 29 Gennaio 2023, ore 22.34
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

AgCom approva regolamento su equo compenso a editori

Fieg: Risultato importante e atteso. Telpress: Ristabilisce equilibrio

Economia ·
(Teleborsa) - Arriva il nuovo Regolamento dell'AgCom relativo al pagamento dell'equo compenso agli editori, a carico delle piattaforme web che ripubblicano contenuti giornalistici.



Ora, chi ripubblica un contenuto giornalistico dovrà versare all’editore proprietario dei diritti una somma a titolo di equo compenso, nella misura massima del 70% dei ricavi pubblicitari generati dalla nuova pubblicazione, al netto di quelli da reindirizzamento e fatto salvo diverso accordo tra le parti.

Il nuovo Regolamento AgCom, che si pone in linea con continuità con la direttiva europea sul Copyright recepita dall'Italia, vuole disciplinare l’equa distribuzione del valore generato dallo sfruttamento web di una "pubblicazione di carattere giornalistico", con l’obiettivo di incentivare gli accordi fra editori e utilizzatori dei contenuti e quindi si basa su un metodo flessibile per la determinazione dell’equo compenso. In caso di mancata intesa entro 30 giorni dall’avvio del negoziato, ciascuna parte potrà rivolgersi al Garante delle Comunicazioni per la determinazione dell’equo compenso.

Il regolamento - ha commentato la Fieg - "è un risultato importante e molto atteso, che completa il quadro della disciplina di attuazione della Direttiva Copyright, recepita nel nostro ordinamento più di un anno fa. In un contesto procedurale con tempi e modalità certe, sarà finalmente possibile, anche nell’ecosistema digitale, avviare e concludere negoziazioni eque, garantendo il dovuto riequilibrio nella distribuzione del valore del prodotto, senza pregiudicare la libera espressione degli utenti della Rete".

Sul Regolamento AgCom si è espressa anche Telpress, sottolineando che questo "ristabilisce un equilibrio nel mercato del media monitoring e delle rassegne stampa, alterato, negli ultimi anni, dalla diffusione da parte di alcuni operatori, di articoli di quotidiani e periodici senza il riconoscimento del dovuto corrispettivo agli editori e agli autori". Telpress, che nel 2012 è stata tra le prime agenzie a firmare il repertorio Promopress della Fieg e a credere nell’importanza della tutela del diritto d’autore, ha garantito sempre la puntuale osservanza dell’attuale normativa in materia di copyright.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.