Facebook Pixel
Milano 12-lug
0 0,00%
Nasdaq 12-lug
20.331 +0,59%
Dow Jones 12-lug
40.001 +0,62%
Londra 12-lug
8.253 +0,36%
Francoforte 12-lug
18.748 +1,15%

Wall Street poco mossa ostaggio delle trimestrali

Risolti i problemi tecnici al Nyse

Commento, Finanza
Wall Street poco mossa ostaggio delle trimestrali
(Teleborsa) - Sosta intorno alla parità la Borsa di New York, con l'attenzione degli investitori che resta concentrata sempre sulle banche centrali che scommettono su una Fed meno aggressiva alla luce degli ultimi dati economici.

Nel frattempo, gli addetti ai lavori guardano anche alla stagione delle trimestrali negli Stati Uniti ormai entrata nel vivo che darà un quadro più chiaro dello stato dell'economia statunitense. Tra i conti in agenda oggi, il bilancio più atteso è quello di Microsoft che sarà pubblicato dopo la chiusura dei mercati.

Risolti i problemi tecnici al Nyse che si sono verificati nei primi minuti di contrattazioni e che hanno provocato la sospensione di decine di titoli. Tra quelli fermati risultano le società Morgan Stanley, Verizon, AT&T, Nike e McDonald’s, secondo il sito del Nyse, che poi hanno ripreso le contrattazioni alle 9.45 (le 15.45 in Italia).

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones si attesta a 33.632 punti; sulla stessa linea, giornata senza infamia e senza lode per l'S&P-500, che rimane a 4.013 punti. Leggermente negativo il Nasdaq 100 (-0,3%); come pure, in lieve ribasso l'S&P 100 (-0,21%).

Andamento negativo negli States su tutti i comparti dell'S&P 500.

Tra le migliori Blue Chip
del Dow Jones, Travelers Company (+2,66%), Caterpillar (+1,84%), American Express (+1,52%) e JP Morgan (+1,16%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su 3M, che prosegue le contrattazioni a -5,64%.

Si concentrano le vendite su Merck, che soffre un calo del 2,10%.

Vendite su Walgreens Boots Alliance,, che registra un ribasso dell'1,98%.

Contrazione moderata per Johnson & Johnson, che soffre un calo dell'1,30%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Paccar (+6,61%), Monster Beverage (+2,70%), Align Technology, (+2,30%) e Seagen, (+1,90%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Advanced Micro Devices, che ottiene -2,91%.

Seduta negativa per Atlassian, che mostra una perdita del 2,67%.

Sotto pressione Astrazeneca, che accusa un calo del 2,35%.

Scivola Docusign,, con un netto svantaggio del 2,13%.

Tra i dati macroeconomici rilevanti sui mercati statunitensi:

Martedì 24/01/2023
15:45 USA: PMI composito (preced. 45 punti)
15:45 USA: PMI manifatturiero (atteso 46 punti; preced. 46,2 punti)
15:45 USA: PMI servizi (atteso 45 punti; preced. 44,7 punti)

Mercoledì 25/01/2023
16:30 USA: Scorte petrolio, settimanale (atteso -593K barili; preced. 8,41 Mln barili)

Giovedì 26/01/2023
14:30 USA: PIL, trimestrale (atteso 2,6%; preced. 3,2%).
Condividi
```