Facebook Pixel
Milano 21-giu
33.308,77 -1,09%
Nasdaq 21-giu
19.700,43 -0,26%
Dow Jones 21-giu
39.150,33 +0,04%
Londra 21-giu
8.237,72 -0,42%
Francoforte 21-giu
18.163,52 -0,50%

Earth Hour, UniCredit aderisce per il 16esimo anno consecutivo

Le luci verranno spente in 51 edifici del Gruppo

Banche, Economia, Sostenibilità
Earth Hour, UniCredit aderisce per il 16esimo anno consecutivo
(Teleborsa) - Domani, sabato 25 marzo alle ore 20.30, UniCredit spegnerà le luci per un'ora in 51 dei suoi edifici nei 13 Paesi in cui il Gruppo è presente, partecipando così per il 16esimo anno consecutivo all'Earth Hour. Sin dai suoi esordi nel 2007, l'iniziativa Earth Hour organizzata dal World Wildlife Fund (WWF) è nota per il momento di "luci spente", durante il quale persone di tutto il mondo spengono le luci per mostrare il loro sostegno simbolico al pianeta e sensibilizzare l'opinione pubblica sulle questioni ambientali e del cambiamento climatico. Quest'anno, tuttavia, l'Earth Hour non si limita all'evento simbolico dello spegnimento delle luci.

Lanciando l'appello "Spegnere. Dai un'ora per la Terra", il WWF utilizzerà l'Earth Hour per sottolineare l'importanza di preservare il patrimonio naturale in Europa e accendere i riflettori sul suo ripristino.

"La nostra partecipazione annuale all'Earth Hour – ha dichiarato Fiona Melrose, head of Group Strategy and ESG di UniCredit – è una chiara dimostrazione del nostro costante impegno a promuovere la sostenibilità e agire in modo coordinato contro il cambiamento climatico. Gli aspetti ESG sono e rimangono integrati in tutto ciò che facciamo. Recentemente, infatti, abbiamo pubblicato i nostri obiettivi Net Zero per il 2030 relativi ai settori a maggiore intensità di carbonio: Petrolio e Gas, Produzione di energia elettrica e Automotive. Stiamo, inoltre, definendo una roadmap di Gruppo per raggiungere il Net Zero, che prevede l'azzeramento delle nostre emissioni dirette entro il 2030, facendo leva sull'ottimizzazione degli spazi, sull'efficienza energetica, sull'utilizzo di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili e sulla conversione dei sistemi di riscaldamento".

"In UniCredit – spiega la banca in una nota – siamo impegnati a realizzare una transizione positiva e sostenibile verso l'energia verde che faccia il minor danno possibile al pianeta e alle sue persone. Stiamo lavorando per contenere la nostra impronta ambientale utilizzando energia elettrica da fonti rinnovabili, migliorando l'efficienza energetica delle nostre sedi e dei nostri data center, supportando il nostro personale con soluzioni di mobilità più sostenibili e rivolgendoci a fornitori attenti all'ambiente. Questo approccio è favorito anche dall'adozione di Sistemi di Gestione Ambientale in tutto il Gruppo. La nostra adesione ai Principles for Responsible Banking (compreso l'impegno dei PRB in tema di Salute e Inclusione Finanziaria), la partecipazione al network Ellen MacArthur Foundation che promuove l'Economia circolare e la sottoscrizione dei Sustainable STEEL Principles e del Finance for Biodiversity Pledge – prima banca italiana a firmare questo Pledge durante la COP15 – sono un'ulteriore dimostrazione concreta di quanto i valori ESG siano parte integrante di tutto ciò che facciamo e della nostra Cultura. Il nostro Bilancio Integrato 2022 descrive in dettaglio come intendiamo creare valore sostenibile nel tempo, ispirati dal nostro Purpose: fornire alle comunità le leve per il progresso".

Di seguito sono elencati gli edifici di UniCredit Italia che partecipano all'Earth Hour: Bologna, Via del Lavoro; Genova, Via Dante; Milano, Piazza Gae Aulenti, 3 e Via Livio Cambi 1; Palermo, Via Ruggiero Settimo, 26; Reggio Emilia, Via Rivoluzione di Ottobre 16; Roma, Largo Fochetti 16 e Largo Anzani; Verona, Via dell'Agricoltura.

Condividi
```