Facebook Pixel
Milano 16:52
34.356 -0,65%
Nasdaq 16:52
20.518 +0,92%
Dow Jones 16:52
40.229 +0,57%
Londra 16:52
8.186 -0,82%
Francoforte 16:52
18.599 -0,80%

Edil San Felice su EGM con Invitalia come anchor investor

Inizio delle negoziazioni previsto per mercoledì 27 settembre

Finanza, IPO
Edil San Felice su EGM con Invitalia come anchor investor
(Teleborsa) - "Oggi festeggiamo una tappa fondamentale della storia della nostra azienda. Da sempre abbiamo l'obiettivo e la missione di connettere l'Italia attraverso infrastrutture efficienti e sicure. Con l'ingresso in Borsa vogliamo mettere in sicurezza il nostro percorso di crescita, grazie al coinvolgimento di investitori che ci garantiranno maggiori risorse per continuare a crescere, sia per linee interne sia esterne, attraverso acquisizioni di società che operano in settori in forte sviluppo". È il commento di Lorenzo Di Palma, AD di Edil San Felice, dopo il provvedimento di ammissione su EGM da parte di Borsa Italiana. La data di inizio delle negoziazioni è fissata per mercoledì 27 settembre 2023.

Edil San Felice sbarcherà a Piazza Affari con una capitalizzazione di circa 48,7 milioni di euro, dopo aver raccolto 11,8 milioni di euro (10,8 milioni in aumento di capitale e 1 milione relativi all'eventuale esercizio dell'opzione di greenshoe). Il prezzo di collocamento è pari a 2,53 euro per azione, al limite inferiore della forchetta individuata in precedenza (2,53-2,80 euro per azione), mentre il flottante è al 24,13% (assumendo l'integrale esercizio dell'opzione greenshoe in vendita).

Il collocamento ha registrato una domanda superiore all'obiettivo di raccolta prefissato, con richieste di sottoscrizione da parte di investitori di primario standing, sia italiani che esteri (circa 30% del controvalore della raccolta). Sempre nell'ambito del collocamento, il fondo Cresci al Sud, gestito da Invitalia, anchor investor dell'operazione, ha investito circa 3,5 milioni di euro.

Edil San Felice opera da 43 anni sul mercato italiano delle infrastrutture pubbliche e private, con una specializzazione nel settore della costruzione e nella manutenzione di strade, autostrade, ponti, viadotti, aeroporti, nelle opere di urbanizzazione e di sicurezza quali la segnaletica orizzontale e verticale, le barriere di sicurezza e le barriere fono assorbenti.

"Negli ultimi anni abbiamo avuto il merito di cogliere al meglio le opportunità di un mercato fortemente dinamico, rendendoci protagonisti di una crescita continua - ha spiegato Di Palma - Nel prossimo futuro, sono previsti consistenti investimenti nel risanamento di opere autostradali e grazie alle ulteriori risorse e alla fiducia che raccoglieremo dal mercato potremo giocare un ruolo di primo piano in questo processo".

Al 31 dicembre 2022, il bilancio della società presenta un valore della produzione pari a 34,3 milioni di euro, in crescita rispetto ai 29,2 milioni registrati al 31 dicembre 2021, con un incremento pari al 17,5%. Un EBITDA alla medesima data pari a 6,9 milioni di euro, con un EBITDA margin del 20%, ed una posizione di cassa netta pari a circa 2 milioni.

Nell'ambito della procedura di ammissione alle negoziazioni su Euronext Growth Milan, Edil San Felice è stata assistita da ALANTRA in qualità di Euronext Growth Advisor e Global Coordinator, da KT&Partners in qualità di Advisor Finanziario e IPOCOACH in qualità di Co-Advisor Finanziario, da EY Studio Legale Tributario in qualità di deal legal counsel, da RSM Società di Revisione e Organizzazione Contabile S.p.A. quale Financial Due Diligence Advisor, recentemente nominato Revisore Legale, da STS Deloitte per le attività di Tax e Payroll Due Diligence, e da Barabino & Partners come consulente della Società in materia di Investor & Media Relations.
Condividi
```