Facebook Pixel
Milano 17:35
34.467,67 +0,02%
Nasdaq 18:05
18.849,4 +0,77%
Dow Jones 18:05
39.421,68 -0,63%
Londra 17:35
8.339,23 -0,37%
Francoforte 17:35
18.691,32 +0,06%

Veicoli commerciali leggeri, nel 2023 in Europa 1,87 milioni di immatricolazioni (+15,6%)

Economia
Veicoli commerciali leggeri, nel 2023 in Europa 1,87 milioni di immatricolazioni (+15,6%)
(Teleborsa) - Nel 2023, il mercato dei veicoli commerciali leggeri, nell’UE-EFTA-UK, si attesta a 1.872mila unità e registra una crescita del 15,6% rispetto al FY 2022. Il mercato degli autocarri con ptt superiore a 3.500 kg conta 412mila nuove registrazioni, in aumento del 16,3% rispetto al FY 2022. Analizzando il mercato degli autocarri per segmento, gli autocarri pesanti (ptt =16.000 kg), con 344mila unità vendute registrano una variazione positiva del 15,1% se confrontato con lo stesso periodo gen-dic 2022. Gli autobus con ptt superiore a 3.500 kg sono quasi 40mila unità, in aumento del 21,6% rispetto al FY 2022. Sono alcuni dei numeri contenuti all'interno del rapporto annuale di Anfia sul settore dei VCL, autocarri e autobus in Ue-Efta-UK.

Il mercato dei veicoli commerciali leggeri (VCL), che include van, furgoni, pick-up e autocarri piccoli, ha registrato nell’area UE-EFTA-UK 1.872.477 nuove immatricolazioni nel 2023, in crescita del 15,6% sui volumi dell’anno precedente che aveva registrato 1.620.329 nuove targhe. In tutti i major markets europei si registrano aumenti, +8,9% in Francia, +12,1% in Germania, +21% nel Regno Unito e, a seguire, la Spagna con una crescita del 22%. L’Italia è il major market che registra la crescita più alta rispetto al 2022, con una variazione positiva del 22,7%.

Le nazioni con maggior numero di immatricolazioni sono la Francia con 378.040 nuove targhe (20,2% del mercato), seguita dal Regno Unito con 343.361 immatricolazioni (quota 18,3%), dalla Germania 259.376 (quota 13,9%). Al quarto posto l’Italia con 195.618 nuove targhe ed il 10,4% di quota di mercato e al quinto posto la Spagna con 146.142 immatricolazioni (quota 7,8%). I primi 5 Top Market detengono insieme il 70,6% del mercato (1.322.537 immatricolazioni), lasciando il restante 29,4% (549.940 immatricolazioni) agli altri 25 paesi dell’area UE-EFTA-UK.

Le vendite di autocarri medi-pesanti nel periodo 2023 totalizzano 411.652 immatricolazioni, con un aumento del 16,3% rispetto alle 353.872 immatricolazioni del 2022. Il maggior numero di immatricolazioni si registra in Germania con 94.820 nuovi libretti (e una quota di mercato del 23%), a seguire il Regno Unito con 53.271 (quota 12,9%), Francia con 49.613 (quota 12,1%), Polonia con 35.472 (quota 8,6%) ed in 5° posizione la Spagna (che supera di poche unità l’Italia rispetto all’anno precedente) con 28.685 nuove immatricolazioni ed una quota di mercato del 7%. I primi 5 Top Market detengono il 63,6% del mercato (261.861 immatricolazioni) mentre i restanti 25 paesi dell’area UE-EFTA-UK il 36,4% (149.791 immatricolazioni).

Nel 2023 le vendite di autobus nuovi con ppt >3500 kg registrano una crescita del 21,6%, con 39.344 veicoli immatricolati; nello stesso periodo del 2022 erano 32.367 unità. La Francia con le sue 6.125 immatricolazioni registra una crescita del 4,1% (con una quota di mercato del 15,6%). A seguire il Regno Unito, con una crescita del 29,6% raggiunge le 5.513 unità (quota 14%), poi la Germania in aumento del 12,5% e 5.493 immatricolazioni (quota 14%). L’Italia, quarto paese per immatricolazioni del comparto, cresce del 56,2% con 5.119 unità (quota 13%). Anche la Spagna registra la medesima crescita percentuale dell’Italia, con 3.679 unità immatricolate ed una market share de 9,4% dell’intero mercato. I primi 5 Markets con 25.929 unità detengono il 65,9% del mercato mentre le restanti 13.415 immatricolazioni (quota 34,1%) sono state registrate nei restanti 25 paesi dell’area UE-EFTA-UK.
Condividi
```