Facebook Pixel
Milano 14-giu
0 0,00%
Nasdaq 14-giu
19.659,8 +0,42%
Dow Jones 14-giu
38.589,16 -0,15%
Londra 14-giu
8.146,86 -0,21%
Francoforte 14-giu
18.002,02 -1,44%

Vianini, Caltagirone supera il 90%. Verso delisting

Finanza
Vianini, Caltagirone supera il 90%. Verso delisting
(Teleborsa) - Francesco Gaetano Caltagirone ha superato la soglia del 90% del capitale di Vianini, società del gruppo Caltagirone quotata su Euronext Milan e attiva nell'edilizia. Nelle giornate dell'8 e del 9 maggio 2024 Capitolium S.r.l., società indirettamente controllata da Francesco Gaetano Caltagirone, ha infatti acquistato complessivamente 189.000 azioni ordinarie, rappresentative dello 0,179% del capitale. Il prezzo più alto pagato nel contesto di tali acquisti è pari a 0,86 euro per azione.

Capitolium non intende procedere al ripristino di un flottante sufficiente ad assicurare il regolare andamento delle negoziazioni delle azioni ordinarie. Per questo, è sorto in capo a Capitolium l'obbligo di acquistare dai restanti azionisti che ne facciano richiesta tutte le azioni ordinarie residue in circolazione. Ad oggi, le azioni residue sono pari a 10.498.368, corrispondenti a circa il 9,96% del capitale. Alla chiusura odierna (0,85 euro per azione), la capitalizzazione è di 89,5 milioni di euro.

L'adempimento dell'obbligo di acquisto comporterà la revoca della quotazione delle azioni ordinarie da Euronext Milan, ovvero il delisting da Borsa Italiana. È intenzione di Capitolium esercitare il diritto di acquisto (squeeze-out) a seguito dell'adempimento dell'obbligo di acquisto, al ricorrere dei relativi presupposti.
Condividi
```