Facebook Pixel
Giovedì 2 Febbraio 2023, ore 02.33
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Magie a Francoforte

La BCE si compra tutto il nuovo debito pubblico italiano e lo spread sparisce

Guido Salerno Aletta
Guido Salerno Aletta
Editorialista dell'Agenzia Teleborsa
« 1 2 3

Tra l'altro, nel periodo compreso tra il marzo 2015 e la fine del 2019, a fronte di un aumento del debito pubblico italiano di 207 miliardi di euro (è passato dai 2.203 miliardi di fine 2014 ai 2.410 miliardi di fine 2019), la BCE aveva comprato titoli di Stato per 363 miliardi di euro, per cui la detenzione di titoli da parte del mercato era diminuita di 156 miliardi di euro.

Ci troviamo ora con il programma PEPP, in pieno svolgimento: a settembre erano stati spesi complessivamente 511,6 miliardi di euro sul totale di 1.350 miliardi preventivati fino alla fine del giugno 2021. All'Italia è stato riservato un trattamento di particolare favore, essendo stati comprati titoli per 95,2 miliardi, importo pari al 18,6% degli acquisti complessivi, e dunque superiore al 13,8% di nostra spettanza, pari alla percentuale corrispondente alla quota di partecipazione della Banca d'Italia al capitale della BCE (la cosiddetta Capital Key).

Per il solo PEPP già approvato, fino al giugno 2021, la BCE deve ancora comprare titoli per complessivi 838 miliardi (somma che deriva dalla differenza tra il totale di 1.350 e gli acquisti già effettuati per 512 miliardi). Nella migliore delle ipotesi, se la BCE continuerà ad avere la preferenza proporzionale (18,6%) dimostrata finora nei confronti dell'Italia, ci comprerà titoli per 155,8 miliardi; nel caso che si attenga alla Capital Key (13,8%), ce ne comprerà per 115,6 miliardi. E' una forchetta di risorse che copre ampiamente il deficit del 7% del PIL che è stato previsto per il 2021 dal governo, pari a 123 miliardi di euro. In più, proseguono gli acquisti netti del PSPP.

Non sono i mercati a menare la danza, ma è la BCE che copre i fabbisogni degli Stati per contrastare gli effetti terribilmente negativi della crisi sanitaria.

La BCE si compra tutto il nuovo debito pubblico italiano e lo spread sparisce

Magie a Francoforte
« 1 2 3
Altri Editoriali
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.