Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Lunedì 23 Ottobre 2017, ore 15.35
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Il re di Spagna Felipe attacca la Catalogna: Slealtà inaccettabile

Secondo il re Felipe di Spagna le autorità catalane "hanno violato i principi democratici dello stato di diritto" con una "slealtà inaccettabile"

Politica ·
(Teleborsa) - Sempre alta la tensione in Spagna dopo il Referendum per l'indipendenza della Catalogna, che è finito in una vera e propria guerriglia.

Secondo il re Felipe di Spagna le autorità catalane "hanno violato i principi democratici dello stato di diritto" con una "slealtà inaccettabile". C'è stato "un inaccettabile intento di appropriazione delle istituzioni storiche della Catalogna, queste autorità in maniera chiara si sono messe al margine del diritto e della democrazia, hanno voluto spezzare l'unità della Spagna" con una "condotta irresponsabile", ha dichiarato il sovrano in un discorso alla nazione.

Basita la sindaca di Barcellona Ada Colau, secondo la quale il discorso fatto da Felipe è "irresponsabile e indegno di un capo di stato", poichè non contiene "nessuna soluzione. Nessun accenno ai feriti. Nessun appello al dialogo".

Ora si guarda avanti, alle prossime mosse del presidente catalano Carles Puigdemont, che potrebbe calcare la mano con una proclamazione d'indipendenza destando ancora una volta le ire di Madrid.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.